rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Politica

La Provincia approva il bilancio in attesa della manovra Monti

L’approvazione del bilancio è stata accompagnata dalla votazione unanime di un emendamento del presidente Stefano Vitali che prevede di tener conto dell’impatto (ancora indeterminato) della manovra finanziaria

Il Consiglio provinciale, nella seduta odierna, ha approvato il bilancio di previsione per l’anno 2012 e pluriennale 2012/2014. Hanno votato a favore la maggioranza di centro-sinistra e la Lega Nord, contrario il PdL, astenuto Giulianini del Gruppo misto. L’approvazione del bilancio è stata accompagnata dalla votazione unanime di un emendamento del presidente Stefano Vitali che prevede di tener conto dell’impatto (ancora indeterminato) della manovra finanziaria.

Il decreto è ancora in discussione al Senato in questi giorni. Nel frattempo si adotteranno i provvedimenti necessari ad una gestione del bilancio improntata prioritariamente all’assolvimento delle spese e delle obbligazioni indifferibili, individuando come indifferibili le spese per la sicurezza dei cittadini, gli investimenti già in corso e le prestazioni essenziali previste dalla legge. Il bilancio 2012 si caratterizza per un sostanziale rafforzamento del volume degli investimenti in opere pubbliche e per una ulteriore contrazione delle spese di funzionamento dell’Ente.

Pur condizionata dai limiti posti dal patto di stabilità e con l’incognita di un quadro dei trasferimenti statali ad oggi incompiuto e che potrebbe pesantemente condizionarne i programmi, la Provincia conferma gli investimenti nella manutenzione della viabilità e dell’edilizia scolastica per un totale di 35 milioni e gli interventi nei settori strategici del turismo, del commercio, della tutela ambientale.

Nel dettaglio il piano triennale 2012/2014 della Provincia di Rimini prevede investimenti in opere pubbliche per una cifra complessiva di 119.605.491 euro così suddivisi: 46.996.323 euro nel 2012, 28.727.199 euro nel 2013 ed 43.881.969 euro nel 2014. Per la sola viabilità, vero e proprio problema prioritario del territorio riminese, sono stanziati nel triennio 71.905.973 euro.

Per quanto riguarda l’annualità 2012, la ripartizione degli investimenti vede una predominanza della viabilità con 25.762.004 euro; quindi l’edilizia (soprattutto scolastica) con 14.116.319 euro. Gli interventi maggiormente qualificanti sulla manutenzione straordinaria, sulla messa in sicurezza, sul rifacimento dei manti stradali e sui fondi per il ripristino dell’infrastruttura viaria - soprattutto per i Comuni dell’entroterra- prevedono l’anno prossimo una spesa complessiva di 7.299.600 euro.

Oltre alla realizzazione del nuovo ponte sul Conca, nel 2012 sono previsti tra gli altri: la riqualificazione e la valorizzazione dei percorsi naturalistici sui fiumi Conca e Marecchia (3.150.000 euro), la messa in sicurezza della Provinciale 132 Gemmano (200.000), la messa in sicurezza della Provinciale 258 a San Martino/Sant’Ermete (1.950.000), la realizzazione della rotatoria sulla Provinciale 17 nel Comune di Montefiore (150.000), la messa in sicurezza della Riccione/Tavoleto in Comune di San Clemente (550.000).

Sul versante delle spese di funzionamento dell’Ente è da registrare l’ulteriore riduzione- a conferma di un trend in sensibile decrescita pluriennale- delle spese per gli organi elettivi (cosiddetti ‘costi della politica’) dai 313 mila euro, previsti nel 2011, ai 296 mila euro dell’anno prossimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Provincia approva il bilancio in attesa della manovra Monti

RiminiToday è in caricamento