Zangari: "Le menzogne del sindaco hanno le gambe corte"

"Se non fosse per il rispetto di fronte ai drammatici incidenti stradali, anche mortali, avvenuti all'incrocio tra via Del Carro e via Cà Raffelli ci sarebbe da farsi una bella risata"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RiminiToday

Se non fosse per il rispetto di fronte ai drammatici incidenti stradali, anche mortali, avvenuti all'incrocio tra via Del Carro e via Cà Raffelli ci sarebbe da farsi una bella risata sui " meriti e sui tempi da record della giunta Giannini " nella realizzazione della sucitata rotonda."

Una giunta comunale, quella di Giannini, che ha tirato a campare di falsa propaganda e di tagli di nastri, appropriandosi di opere (anche se discutibili per come sono state realizzate) progettati nella passata legislatura e realizzati da soggetti esterni, come ad esempio la Società Autostrade o da privati, compresa la rotonda tra via del Carro e via Cà Raffaelli.

La rotonda in questione doveva essere realizzata da privati già nel 2007 nell'ambito di un accordo con Il Comune ( sindaco Antonio Magnani) per la realizzazione di un comparto edilizio di oltre 110 appartamenti.

Ma la società costruttrice, come avrebbe mai potuto costruire la rotonda se la giunta dell'ex sindaco Magnani prima e quella di Giannini poi, sono state latitanti per anni nell' acquistare o espropriare il terreno necessario alla sua realizzazione?

Le continua e falsa propaganda del sindaco di Misano è vergognosa e inaccettabile !

Voglio ricordare a Giannini che proprio due anni fa, esattamente il 27 agosto del 2011, all'indomani di quel terribile incidente mortale avvenuto in quel maledetto incrocio dove perse la vita un motociclista, ebbe a dichiarare che << Entro questo inverno come da programma verrà realizzata anche la rotonda tra via Cà Raffaelli e via Del Carro, avendo acquisito recentemente le aree necessarie. >> In detta occasione, Giannini, non si limitò solo a dire una grossolana menzogna, perché sapeva benissimo che non era vero che il Comune aveva acquisito i terreni, ma accusò anche il sottoscritto di fare " sciacallaggio politico " perché lo sollecitavo da tempo di avviare la procedura per l'acquisizione dei terreni e incassare la fideiussione bancaria, in modo che fosse l'amministrazione a costruire fare la rotonda, così come prevede la legge e che molto probabilmente se li ci fosse stata la rotonda probabilmente quel terribile incidente si poteva evitare.

Se finalmente e dopo 6 anni, la rotonda è stata realizzata, lo si deve soprattutto a chi per anni si è battuto affinché l'amministrazione tenesse fede all'impegno preso, nell'interesse della collettività, tutta, e non nell'interesse della politica della clientela.

E' bene altresì ricordare ai cittadini tutti, che in detto accordo la Società costruttrice del comparto edilizio, oltre a depositare una fideiussione bancaria di € 146.000,00 per la realizzazione della rotonda ha ceduto al Comune di Misano anche la piena proprietà dell' ex discoteca " ECHOES " a Santamonica, più € 200.000,00 in contanti per la sua ristrutturazione a " Centro Sociale", così come stipulato tra le parti con atto notarile. Ovviamente quei soldi Giannini lo li ha mai spesi lasciando che la struttura andasse in completo degrado, perché è sua intenzione cambiare la destinazione d'uso.

Rosario Zangari - La Destra

Capogruppo Consiliare - Gruppo Misto

Torna su
RiminiToday è in caricamento