Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Lucio Paesani 'depone' la sua candidatura a sindaco e si allea alla Lega a favore di Ceccarelli

Trovato l'accordo nell'area del centro-destra tra Lega e la formazione di civica di Lucio Paesani “Noi amiamo Rimini", per il sostegno del candidato sindaco Enzo Ceccarelli

Trovato l'accordo nell'area del centro-destra tra Lega e la formazione di civica di Lucio Paesani “Noi amiamo Rimini", per il sostegno del candidato sindaco Enzo Ceccarelli. "Se si vuole l’accordo si trova, con la buona volontà e la fiducia. Se l’obiettivo è comune, la strada è aperta verso una vittoria elettorale che non è la nostra vittoria ma quella di tutti Riminesi. Credo che oggi, con Lucio Paesani e la sua entusiasta e agguerrita lista civica ‘Noi amiamo Rimini’, noi della Lega abbiamo scritto una pagina di buona politica, la prima di una lunga serie di pagine che verranno scritte per il bene comune e per un ideale alto che ci unisce ad altre forze che auspico vogliano aderire alla nuova alleanza”.  Così in una nota il parlamentare Jacopo Morrone, segretario della Lega Romagna, che sabato mattina ha sancito  un ‘patto di ferro” con Lucio Paesani.

“Di Lucio ammiro l’entusiasmo, l’impegno e la voglia di fare. Siamo concordi nel volere al nostro fianco chiunque voglia dare un autorevole e responsabile contributo alla battaglia che stiamo portando avanti per la Rimini di domani, senza tanti tatticismi o retropensieri. Noi siamo la garanzia che dalle parole passeremo ai fatti. La Lega, primo partito in Italia e non sono lontano dal vero se penso che sia il primo anche a Rimini dopo gli scivoloni del sindaco Andrea Gnassi, ha dimostrato in tutte le occasioni la propria coerenza. Se fa una promessa, la Lega la mantiene. Credo anche che altri cinque anni di amministrazione piddina sarebbero deleteri per Rimini. Ormai è evidente che la parabola del PD locale è inesorabilmente in discesa: siamo all’ultimo atto di un partito di potere, più ingrovigliato in sfinenti guerre intestine che capace di programmare il futuro della città. Credo che non ci sia storia: a Rimini è indispensabile un cambiamento di rotta”.

Commenta Paesani: "Un bel risultato che fa emergere il discrimine tra i franchi tiratori della poltrona e chi lavora senza pensare che il riminese è un idiota da predere peri fondelli. Non riferisco questo mio commento a nessuno, lo scrivo in generale così che tutti possano capire e nessuno fare il permaloso. Perché noi siamo collante civico che concorre a ricostruire la credibilità, da oggi, speriamo prevalga in Fratelli d' italia e Forza Italia la linea della condivisione, dell' unità, del lavoro per costruire una vera e credibile alternativa. I riminesi hanno capito al volo, e son pronti nel segreto dell' urna a votare secondo programmi e coscienza"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lucio Paesani 'depone' la sua candidatura a sindaco e si allea alla Lega a favore di Ceccarelli

RiminiToday è in caricamento