menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo, i deputati riminesi Pd: "Stato di emergenza e deroga al patto di stabilità"

I deputati riminesi Tiziano Arlotti e Emma Petitti hanno presentato mercoledì mattina alla Camera un'interrogazione al ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, per chiedere una immediata risposta alla richiesta di concessione dello stato d’emergenza

I deputati riminesi Tiziano Arlotti e Emma Petitti hanno presentato mercoledì mattina alla Camera un'interrogazione al ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, per chiedere una immediata risposta alla richiesta di concessione dello stato d’emergenza per i danni causati dalle precipitazioni delle scorse settimane anche in provincia di Rimini. “L'intensità delle piogge del solo mese di marzo sul nostro territorio – ricordano i parlamentari nell'interrogazione – è paragonabile ad un fenomeno analogo degli inizi degli anni ’60, con precipitazioni ampiamente superiori alle medie stagionali, mentre sulle aree collinari le nevicate hanno superato i 50 cm di accumulo. Le piogge e lo scioglimento della neve hanno causato gravi dissesti, uniti ai danni provocati dalle abbondanti piene dei fiumi e dei torrenti”.

Il quadro dei danni è pesante e non ancora definitivo, soprattutto in relazione alla possibile evoluzione dei dissesti nelle prossime settimane. “Nel territorio della Provincia di Rimini sono stati quantificati, solamente per la parte relativa alle strutture provinciali, a 12 milioni di euro – ricordano Arlotti e Petitti -. Danni che potrebbero essere ancora maggiori se non venissero eseguiti interventi di somma urgenza”.

Il presidente della Regione Emilia-Romagna ha inviato il 5 aprile al Governo la domanda di stato di emergenza per tutto il territorio regionale e con l'interrogazione i deputati riminesi chiedono una risposta pronta per mettere gli enti locali nelle condizioni di provvedere in tempi rapidi al ripristino dei danni al patrimonio pubblico. In particolare Arlotti e Petitti sollecitano la deroga al patto di stabilità interno relativamente alla spesa per investimenti, per consentire interventi con oneri a valere sui fondi disponibili nei bilanci regionali, provinciali e comunali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ecco i 3 momenti della vita in cui si ingrassa di più

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento