Mancati rimborsi, scoppia la tempesta sull'onorevole grillino Giulia Sarti

L'esponente pentastellata finita nel mirino dopo la pubblicazione del suo nome nella lista di chi non avrebbe versato parte dello stipendio da parlamentre

Tira aria di temporale sull'onorevole riminese Giulia Sarti, del Movimento 5 Stelle, finita nell'occhio del ciclone in quanto il suo nome spicca nell'elenco diffuso dalle Iene insieme a quello di alcuni parlamentari che avrebbero falsificato le restituzioni di parte degli stipendi al Fondo per il microcredito. Nonostante i ripetuti tentativi di contattarla telefonicamente, i numeri della Sarti rimangono muti e, allo stesso tempo, sono partiti gli attacchi degli avversari politici. "Corsi e rimborsi, quelli della “pasionaria” a 5 Stelle Giulia Sarti - attacca l'onorevole Tiziano Arlotti, in corsa per il centrosinistra alle prossime elezioni. - Fermo restando che nessuno è colpevole fino a prova contraria, a differenza di quanto sostengono a ogni piè sospinto i grillini nei confronti dei ‘nemici’, resta sorprendente come la paladina della trasparenza e della voce al cittadino, abbia in queste ore come prima reazione quella della fuga, del negarsi, del silenzio, del telefono muto. Una spiegazione non la meritano i cittadini, onorevole Sarti? Lei che sogna di passare alla storia come una dei paladini del nuovo, non vorrà mica passare alla storia come furbetta del rimborso? Io non me lo auguro, sinceramente. Non intendo il mio impegno nella politica, e nella vita, come lo intende il Movimento 5 Stelle e cioè cercare sistematicamente nella spazzatura per diffamare i rappresentanti di altri partiti o movimenti. Se fosse accaduto a parti invertite, Lei, Onorevole Sarti, avrebbe fatto fuoco e fiamme e chiesto le dimissioni immediate. Io non lo faccio, attendo spiegazioni, a partire dalle sue, per conoscere e comprendere, prima di giudicare".

"E se si tratta di giudizio più che la questione dei rimborsi, quello per cui lei deve essere bocciata è la sua assoluta assenza da ogni dibattito o intervento o sostegno al territorio che la ha eletta - conclude Arlotti. - Cinque anni di mutismo, interrelati da un paio di uscite a gamba tesa contro Rimini, e adesso accuse pesanti, per le quali ci auguriamo comunque possa uscire pulita. E’ per questo, e non tanto per accuse in ogni caso serie, che il giudizio su Giulia Sarti non può essere che uno: dal 2013 si è mossa come il peggio della vecchia politica, e non ha neppure brillato per presenza in Aula, con il 64,33%. Per quel che mi riguarda, tutto è rendicontato sul sito della Camera dei deputati. Senza richiamare bonifici un secondo dopo aver fatto la foto da mettere su watsapp".

"L'iniziativa propagandistica messa in atto dall'onorevole Di Maio riguardante i soldi "restituiti ai cittadini" si sta rivelando un boomerang: ogni giorno spuntano nuovi furbetti - attacca anche Sauro Turroni, capolista di Insieme al plurinominale al Senato. - Il buco dei rimborsi dei Cinque Stelle non versati  nel fondo per il microcredito si allarga e a quanto si legge supera il milione di euro. Se sono vere le notizie pubblicate dalle Iene ieri sera sembrerebbe che fra coloro che non hanno versato chi sia anche l'on. Giulia Sarti, nota alle cronache per le sue invettive contro imbroglioni, tangentari e disonesti in genere. E' vero che si tratta solo di un impegno morale preso liberamente nei confronti del proprio  partito,  ma per  chi ha fatto della "morale" il proprio elemento distintivo nei confronti di tutti gli altri partiti ed esponenti politici si tratta del più grave degli atti possibili, del tradimento di quei principi di "moralità" sbattuti sul muso di chiunque. Vedremo cosa succederà nelle prossime ore, attendiamo fiduciosi di sapere cosa deciderà il  Capo pentastellato, l'on. Di Maio, ma nel frattempo non può che venirci alla mente la citazione dell'onorevole Pietro Nenni : " a fare gara tra puri, troverai sempre uno più puro...che ti epura".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento