Politica

Metromare, Erbetta all'attacco: "Il prefetto intervenga e controlli le capienze dei bus"

Il consigliere di Rinascita Civica e candidato sindaco interviene sul tema trasporti

Il consigliere di Rinascita Civica e candidato sindaco a Rimini Mario Erbetta interviene sulla linea Metromare dopo aver appreso le difficoltà vissute da una famiglia in vacanza a causa dell'affluenza di persone sui mezzi.

“Una famiglia in vacanza racconta l’odissea del ritorno in albergo con il metromare: fermate affollatissime, mezzi stracolmi, ragazzi senza mascherina e con alcolici, nessun controllo di addetti, aperture delle porte con le maniglie di sicurezza, difficoltà a salire e a scendere - spiega Erbetta - Il tutto lasciato alla responsabilità dell’autista che rischia la patente se succede un incidente e rischia l’incolumità fisica in balia di bande di giovani balordi senza controllo o dello spacciatore di turno. Ma il Prefetto perché non organizza controlli sulle capienze degli autobus? Visto che la legge impone la capienza all’80% e ci sono molteplici evidenze anche video e fotografiche che ciò non avviene. Perché il nostro Prefetto non riceve a colloquio le parti sindacali per capire la criticità dei nostri trasporti pubblici?"

Erbetta incalza: "La testimonianza di questa famiglia è terribile. Un campanello d'allarme che evidenzia come la nostra organizzazione dei servizi pubblici faccia acqua da tutte le parti". Il consigliere guarda anche al rientro a scuola: "Settembre sta arrivando con l'apertura delle scuole e con l'autobus gratuito fino a 19 anni per la maggioranza degli studenti. La verità è che  servono nuove assunzioni, servono più controlli sia alle fermate che sugli autobus, servono cabine isolate per la protezione degli autisti, servono più mezzi in servizio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metromare, Erbetta all'attacco: "Il prefetto intervenga e controlli le capienze dei bus"

RiminiToday è in caricamento