Politica

Minorenni interrogati in caserma, Di Maio porta il caso alla Camera

Il parlamentare forlivese di Italia Viva, Marco Di Maio, interroga merito il ministro della Giustizia Marta Cartabia sulla vicenda dei due ragazzini che volevano recuperare il pallone

Dopo la richiesta di intervento del garante regionale da parte di Fratelli d'Italia, il caso dei due bambini di 10 e 12 anni interrogati in una caserma dei Carabinieri nel riminese per essere entrati in un immobile disabitato per recuperre il pallone, arriva sui banchi della Camera. Il parlamentare forlivese di Italia Viva, Marco Di Maio, interroga infatti in merito il ministro della Giustizia Marta Cartabia, spiegando che "a seguito di querela del proprietario dell'immobile, messo in allarme da un vicino di casa che temeva si trattasse di due ladri, i due bambini sono stati invitati a comparire presso la procura per i minorenni di Bologna, il cui pubblico ministero è Simone Purgato, accusati di invasione di edifici in concorso". Essere "protagonisti di un interrogatorio- aggiunge- li ha traumatizzati nonostante i carabinieri abbiano adottato molto tatto nel porre loro le domande". Per cui "occorrerebbe adottare un maggior equilibrio tra il doveroso rispetto delle regole e la tutela del minore, anche per evitare il rischio di ripercussioni psicologiche e di stigma sociale". Non solo, prosegue Di Maio, "andrebbe sempre tenuto conto del preminente interesse della persona, soprattutto quando di tratta di bambini in così tenera età per presunti fatti di lieve entità". Da qui la richiesta si "quali iniziative il governo intenda intraprendere, anche normative, al fine di promuovere una tutela più stringente dei minori per evitare il ripetersi di episodi simili".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minorenni interrogati in caserma, Di Maio porta il caso alla Camera

RiminiToday è in caricamento