menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Misano, inceneritore di Raibano. Il sindaco: " Non c'è spazio per rifiuti da fuori"

"Il nuovo Piano, rispetto a quello precedente della Provincia, riduce la quantità autorizzata da 175.000 tonnellate annue a 125.000, pari alla capacità tecnica massima del nuovo impianto", illustra Giannini

“La cosa più importante che il Nuovo Piano dei Rifiuti dell'Emilia Romagna prevede per il nostro territorio, come sottolineato recentemente sulla stampa dal Sottosegretario della Regione Alfredo Bertelli, è la riduzione della potenzialità di trattamento dei rifiuti a Raibano". In qualità di rappresentante dei Comuni della Provincia di Rimini, nell'Agenzia Regionale sui Rifiuti (ATERSIR), e come sindaco partecipante al tavolo di concertazione fra Associazione dei Comuni e Regione, il primo cittadino di Misano, Stefano Giannini, replica al Coordinatore di Italia dei Valori, Carlo Bulletti, sul Piano Regionale dei Rifiuti e sul termovalorizzatore di Raibano.

"Il nuovo Piano, rispetto a quello precedente della Provincia, riduce la quantità autorizzata da 175.000 tonnellate annue a 125.000, pari alla capacità tecnica massima del nuovo impianto che, giova ricordarlo, produce emissioni inferiori al 70% rispetto alla vecchia impiantistica - illustra Giannini -. I rifiuti speciali che non siano pericolosi, a differenza di quelli urbani che avranno solo flussi regionali,  possono da tempo essere liberamente conferiti in ogni sito di smaltimento del territorio nazionale per normativa sia nazionale che europea e quindi non è certo il piano regionale che consentirebbe di saturare Raibano con rifiuti speciali provenienti da tutta Italia".

"La realtà è che con la riduzione a 125.000 tonnellate annue Raibano basterà giusto alle necessità di smaltimento di rifiuti sia urbani che speciali non pericolosi della nostra Provincia, nella quale è stato superato il 60% di raccolta differenziata e non manda più nulla in discarica; ciò in linea con i paesi del Nordeuropa. Non c'è spazio per rifiuti da fuori. La polemica di Bulletti sembra tutta politica, strascico evidente del ritiro della deleghe all'Assessore Italia dei Valori Sabrina Freda da parte del Presidente Vasco Errani”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento