Morena Ripa (Fare): "Un inceneritore a 0 emissioni è possibile"

La candidata a sindaco della Perla Verde: "Ho dovuto prendere atto di cosa si aspettano i cittadini riguardo all’inceneritore di Raibano"

"Si potrà avere un inceneritore urbano a zero emissioni? Parrebbe di si, i soliti nordici, quelli liberi, quelli delle sostenibilità ambientali in primis, quelli socialisti nell’anima ci promettono che si può fare ed io, come san Tommaso, andrò a vedere di persona, andrò domani a Copenaghen per incontrare i progettisti ed i realizzatori del termovalorizzatore urbano". Ad annunciare la trasferta è l'aspirante sindaco di Riccione Morena Ripa (Fare), pronta a importare nella Perla Verde la tecnologia della Danimarca sulle sponde dell'Adriatico. "Mi candido a fare il Sindaco di Riccione - ha spiegato la candidata - ed ho dovuto prendere atto di cosa si aspettano i cittadini riguardo all’inceneritore di Raibano. Tutti mi chiedono di migliorarlo. Migliorare la tecnologia a favore della salute. Nell’attesa di recarmi a Copenaghen sono entusiasta ed allo steso tempo ansiosa di ricevere una risposta da consegnare ai miei concittadini, anche nel caso io non diventassi Sindaco di Riccione, potrò portare ai miei amici Riccionesi una serie di risposte su di un argomento che ha riempito e riempirà ancora pagine di giornali ed ordini del giorno delle istituzioni locali. Tutte le interrogazioni che il territorio rivolge relativamente all’inceneritore sono dello stesso stampo e tenore: inquina?  e se inquina quanto inquina l’inceneritore di Raibano".

"Voglio ipotizzare una posizione radicale sul problema - prosegue la Ripa - voglio per Raibano la tecnologia più attuale per poter risolvere il problema alla radice: non ci sarà nessuna forma di inquinamento se l’inceneritore sarà moderno, efficiente e tecnologico certificato a zero Emissioni. Non è un sogno ma bensì una pretesa, il territorio nostro costiero a cavallo di quattro o anche cinque  comuni, potenzialmente subisce gli effetti dell’impianto di Raibano; pretendere che Raibano sia efficiente, moderno e non inquinante certificatamente è un dovere di chi si candida a diventare primo cittadino di Riccione e non solo. Cosa mi aspetto? Onestamente molto, non penso ci siano soluzioni miracolose, credo nella tecnologia al servizio dell’uomo, voglio toccare con mano il vero grado di fattibilità di un’opera che tutto potrà avere per soddisfare il dovere tutelare la salute pubblica da parte del Sindaco del territorio, funzione alla quale io mi sono candidata".

"Lo prometto e lo riconfermo - conclude l'aspirante sindaco - verificato che sia possibile incenerire rifiuti con impatto ambientale zero mi batterò affinchè i Riccionesi, ed a questo punto anche per i cittadini di Rimini, Coriano, Cattolica, Misano, nei prossimi anni vedano adeguato l’impianto di Raibano a questi standard che oggi pare siano non più un sogno ma una solida realtà. Venerdì prossimo 9 Giugno racconterò quello che vedrò domani a Copenaghen allo Yellow Factory, alle ore 21.00,  sono tutti invitati, sostenitori miei e non, e comunque tutti coloro che hanno a cuore la tutela della salute pubblica a Riccione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento