menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mozione in consiglio comunale per un semaforo pedonale a Santa Giustina

Vista “la mancanza di risposte da parte di Anas alle ripetute sollecitazioni dell’Amministrazione comunale in merito"

Nell’ambito del Consiglio comunale di mercoledì 30 settembre, che ha visto numerosi punti all’ordine del giorno, è stata presentata anche la mozione della Lista civica PenSa-Una Mano per Santarcangelo per l’installazione di un semaforo pedonale a Santa Giustina, sulla via Emilia, co-firmata anche dagli altri gruppi di maggioranza, Partito Democratico e Più Santarcangelo.

“All’interno della frazione di Santa Giustina è presente un attraversamento pedonale illuminato della SS9 (via Emilia), realizzato dall’Amministrazione comunale di Santarcangelo - si legge nell’atto, ma - la tendenza dei veicoli a percorrere il tratto di strada citato ad alta velocità, anche sorpassando chi è fermo per consentire il passaggio dei pedoni, rende tale attraversamento molto pericoloso. Tale pericolosità è testimoniata oltre ogni ragionevole dubbio da almeno tre gravi incidenti, di cui due mortali, accaduti nel luogo in questione in poco più di un anno, tra il 12 luglio 2019 e il 26 agosto 2020”, prosegue il testo della mozione, che dà atto al Comune di essersi attivato negli scorsi anni “per l’installazione di un semaforo pedonale a chiamata presso Anas, ente competente per le strade statali, ricevendo un diniego di carattere tecnico”.

Vista “la mancanza di risposte da parte di Anas alle ripetute sollecitazioni dell’Amministrazione comunale in merito alla nuova e più recente richiesta di installazione di un semaforo pedonale”, si sottolinea che “già in passato l’Amministrazione comunale è intervenuta con carattere di urgenza per la messa in sicurezza dell’incrocio tra la SS9, via Andrea Costa e via Santarcangelo-Bellaria con la realizzazione di una rotatoria”. Per queste ragioni, si chiede “ad Anas di autorizzare l’installazione di un semaforo pedonale a chiamata sulla SS9 in località Santa Giustina, presso l’attraversamento pedonale già esistente al confine con Rimini” e “all’Amministrazione comunale di Santarcangelo di valutare l’adozione di soluzioni alternative per la messa in sicurezza dell’attraversamento in caso di ulteriore diniego o allungamento dei tempi”.

Questo anche perché, riporta la mozione in premessa, “il prossimo completamento della pista ciclopedonale di collegamento tra Santa Giustina e il centro urbano, unitamente all’installazione del semaforo, completerebbe di fatto la messa in sicurezza viaria della frazione”. Inoltre, “gli interventi già attuati dall’Amministrazione comunale con gli attraversamenti in sicurezza realizzati all’altezza di via Piadina e via Montevecchi” hanno risolto le criticità di tali attraversamenti. "Siamo lieti- concludono i promotori - che, al netto delle considerazioni emerse nel dibattito, la mozione già condivisa dagli altri gruppi di maggioranza abbia incontrato il favore all’unanimità dell’intero Consiglio comunale, trattandosi di un’iniziativa intrapresa al fine di accelerare i tempi di risoluzione di un grave problema per la frazione di Santa Giustina e dunque utile a tutta la comunità". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Soap brows, la nuova tendenza per sopracciglia perfette

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento