Politica Cattolica

Orario ridotto al Pronto Intervento di Cattolica? Rossi: "Struttura fondamentale per la Valconca"

"Una struttura che è punto di riferimento fondamentale per la popolazione cattolichina, che durante i mesi estivi quadruplica con l’arrivo dei turisti, ma anche per quella dei Comuni della zona sud e di tutta la Valconca”

Dopo la notizia di possibili limitazioni del servizio di pronto intervento di Cattolica, la consigliera regionale Nadia Rossi interroga la Giunta regionale e l’assessore Raffaele Donini. “Circa tre settimane fa ho portato nell’Aula dell’Assemblea Legislativa regionale la questione della chiusura notturna del punto di primo soccorso di Santarcangelo di Romagna. In quella situazione, l’assessore regionale alla Sanità Raffaele Donini ha rassicurato me e la comunità locale riguardo alla priorità di aprire a nuove assunzioni di personale medico e sanitario per riportare l’apertura alle 24 ore – ricorda la consigliera – Da qualche giorno a mezzo stampa si è diffusa la notizia di una possibile limitazione al solo orario diurno anche del servizio di pronto Intervento dell’ospedale ‘Cervesi' di Cattolica. Una struttura che è punto di riferimento fondamentale per la popolazione cattolichina, che durante i mesi estivi quadruplica con l’arrivo dei turisti, ma anche per quella dei Comuni della zona sud e di tutta la Valconca”.

“Ho pertanto depositato una interrogazione formale alla Giunta della Regione per fare chiarezza sul punto, chiedendo se sia fondata la notizia della possibile limitazione del servizio di pronto intervento dell’ospedale di Cattolica - annuncia Rossi - Data la mancanza di personale medico e sanitario negli ospedali dell’Emilia-Romagna, ho chiesto anche se la Giunta, di concerto con l’Ausl Romagna, abbia intenzione sollecitare a livello nazionale soluzioni a questo problema ormai cronico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orario ridotto al Pronto Intervento di Cattolica? Rossi: "Struttura fondamentale per la Valconca"
RiminiToday è in caricamento