Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

Passaggio di Montecopiolo e Sassofeltrio, Santi: "Saranno una ricchezza per il nostro territorio"

Il presidente della provincia: "Una buona notizia per tutti, e per la salute della nostra democrazia" Nadia Rossi (Pd): "E' l'inizio di una nuova storia che apre a opportunità di crescita"

Il via libera di martedì del Senato al decreto per l’aggregazione dei Comuni di Montecopiolo e Sassofeltrio alla Regione Emilia-Romagna e quindi alla Provincia di Rimini "è una buona notizia per tutti, e prima di tutto per la salute della nostra democrazia", afferma il presidente della Provincia Riziero Santi.

"Sono passati infatti 14 anni da un referendum che aveva visto una schiacciante maggioranza votare a favore dell’entrata nella nostra Regione: che l’iter conseguente potesse durare ancora più a lungo non sarebbe stato più accettabile, e questo va affermato senza se e senza ma, a prescindere dalle posizioni politiche e dalle opinioni. Sebbene queste battaglie - nell’era digitale, della competizione globale fra aree territoriali vaste e strutturate, dell’annullamento dei confini fisici - possano sembrare a volte di retroguardia, il tema dell’identità, proprio in questa realtà sempre meno reale e più virtuale, non può essere ignorato con un’alzata di spalle e derubricato sotto la voce della nostalgia per il bel tempo che fu e che mai ritornerà."

Chiosa Santi: "Montecopiolo e Sassofeltrio, per storia, cultura, tradizioni e legami socioeconomici, sono Romagna, come i sette Comuni dell’alta Valmarecchia passati nella nostra provincia nel 2009. I Comuni di Montecopiolo e Sassofeltrio e i loro cittadini sono i benvenuti nella provincia di Rimini e sono certo che saranno per il nostro territorio un’autentica ricchezza".

L'intervento di Nadia Rossi (Pd)

La consigliera regionale Pd Nadia Rossi interviene sul passaggio dei due Comuni dando il benvenuto ai cittadini ed evidenziando come su questa vicenda si metta un punto. "Si va quindi a riconoscere lo stretto legame che i due comuni dell’Alta Valmarecchia hanno col territorio romagnolo. Una vicinanza non solo geografica, ma anche culturale e identitaria, che è stata la spinta e il motore di questa ‘battaglia’ che i cittadini hanno portato avanti in questi anni. È stato un percorso lungo, che personalmente ho sempre sostenuto in Consiglio Regionale e non solo", commenta Rossi ricordando anche la risoluzione presentata in Assemblea Legislativa dal gruppo Pd nel 2015 per ribadire la necessità di dare corso alla volontà espressa dai cittadini attraverso il voto referendario.

"Oggi la scelta compiuta dalle comunità di Sassofeltrio e Montecopiolo diventa realtà - conclude Rossi - la giusta conclusione di un percorso è l’inizio di una nuova storia che oltre ad aprire nuove prospettive anche in termini di servizi per i cittadini dei due Comuni, rappresenta un’opportunità di crescita per l’intero territorio romagnolo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passaggio di Montecopiolo e Sassofeltrio, Santi: "Saranno una ricchezza per il nostro territorio"

RiminiToday è in caricamento