Pd, Il parlamentare Tiziano Arlotti appoggia la candidatura di Matteo Renzi

Il parlamentare del Pd, Tiziano Arlotti, appoggia la candidatura di Matteo Renzi alla segreteria nazionale del Partito democratico. "Dobbiamo proporre all’Italia un cambiamento radicale - esordisce Arlotti

Il parlamentare del Pd, Tiziano Arlotti, appoggia la candidatura di Matteo Renzi alla segreteria nazionale del Partito democratico. "Dobbiamo proporre all’Italia un cambiamento radicale - esordisce Arlotti -.  ha in sé le migliori energie, capacità, idee per cambiare verso all’Italia e vincere. La sinistra può vincere solo se costruisce il futuro e non si chiude sul presente. In un’Italia che sta attraversando una drammatica crisi economica e sociale, alle elezioni dello scorso febbraio circa metà del corpo elettorale ha votato contro la politica, o non recandosi alle urne, o scegliendo Grillo".

"Il nuovo Pd deve incominciare da subito a dire parole più coraggiose, in sintonia con il paese reale - evidenzia Arlotti -. fondato sui territori, senza correnti, che sia capace di esprimere una leadership forte riconoscendosi attorno ad essa, che sappia vincere e convincere. L’Italia deve cambiare profondamente la burocrazia, la giustizia, il fisco, il sistema di scuola università ricerca, la tutela del territorio, per fare crescere le occasioni di lavoro per i nostri giovani e per chi è rimasto coinvolto – magari a cinquant’anni – in una delle tante crisi aziendali in corso. Siamo il terzo partito tra gli operai, è inaccettabile per chi vuole tutelare i lavoratori. E i soldi utilizzati per i contributi a pioggia ad alcune aziende vanno destinati all’abbassamento delle tasse per tutte le imprese".

"Il Partito democratico è oggi l’unica vera grande speranza perché questo cambiamento sia radicale, serio e profondo. Servono idee chiare, persone capaci di realizzarle, più politica, ma meno politici, meno costi e posti di un sistema che in questi anni ha moltiplicato le poltrone ma ha diminuito i voti", continua il parlamentare.

Arlotti ha scelto di sostenere Renzi poichè "si rivolge a tutti gli elettori, anche coloro che sono ai margini o delusi dalla politica, perché il Pd deve essere sempre più inclusivo sa intercettare con credibilità il bisogno di cambiamento che viene evidenziato da tutto il Paese; sa rimotivare e avvicinare non solo i delusi della sinistra, ma anche coloro che per colpa della cattiva politica sono delusi anche da Berlusconi e da Grillo; può rimotivare il Pd rendendolo unito, coeso e credibile (un Pd che non deve avere paura del cambiamento, e che non si parli addosso). Inoltre "ha ben chiaro l’orizzonte politico in cui il PD italiano deve inserirsi in ambito europeo: quello del PSE che alle elezioni europee del 2014 si presenterà con la candidatura di Martin Schultz a presidente della Commissione UE. La famiglia dei socialisti progressisti senza se e senza ma, che punti a governare un’Europa in cui lavoro, coesione sociale e sviluppo siano i 3 pilastri fondamentali".

"Dal 7 al 17 novembre si terranno le riunioni dei circoli per votare i candidati alla Convenzione provinciale - ricorda Arlotti -. Quello della Convenzione, di circolo, provinciale e poi nazionale, è un primo momento di confronto e di voto, riservato ai solo iscritti al Pd, sui candidati nazionali, che serve per selezionare i partecipanti alle primarie di domenica 8 dicembre. E’ importante che tutti gli iscritti partecipino: siamo gli unici in Italia che invitano centinaia di migliaia di persone a essere cittadini, non solo utenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento