Peep, un passo avanti verso la soluzione. Ora la prova dell'aula

Via libera dalla commissione Bilancio della Camera all'emendamento alla Legge di stabilità sui parametri di riscatto della proprietà nelle aree Peep

Via libera dalla commissione Bilancio della Camera all'emendamento alla Legge di stabilità sui parametri di riscatto della proprietà nelle aree Peep. "Grazie al lavoro svolto in collaborazione con i colleghi parlamentari, e in particolare con il collega toscano Luca Sani, accompagnati nel percorso anche dal locale Comitato V Peep, dalla giunta del Comune di Rimini e dal fondamentale contributo dell'Anci, arriva finalmente ad una soluzione il problema dell'onerosità delle cifre che molti cittadini dovrebbero pagare per il diritto di superficie delle aree Peep - commenta il deputato Pd riminese Emma Petitti -. Si tratta di una questione di equità che da tempo e da più parti in vari comuni d'Italia era stata sollevata, non ultimo anche dal Consiglio comunale di Rimini. Con l'emendamento si risolvono la disparità di trattamento economico fra i residenti e una situazione di incertezza che stava non solo bloccando e rallentando numerose pratiche di cessione in tutto il Paese, ma anche creando un mancato introito per le amministrazioni comunali già colpite da tagli e riduzioni dei trasferimenti da parte dello Stato".

Con l’emendamento, spiega la parlamentare, si introduce la facoltà per i Comuni di abbattere del 50% il corrispettivo derivante dalla trasformazione del diritto di superficie in diritto di piena proprietà. "Le modifiche hanno lo scopo di riportare la norma agli effetti originari per definire i meccanismi di calcolo dei corrispettivi delle operazioni di trasformazione del diritto di superficie in piena proprietà nelle aree PEEP. In considerazione del fatto che le risorse derivanti dalle operazioni di trasformazione consentite dalla norma sono di competenza dei Comuni, e in onore al principio di responsabilità locale insito nel progressivo processo di federalismo, il provvedimento introduce per i Comuni stessi la facoltà di determinare eventuali riduzioni fino al 50% del valore venale del bene. In particolare si sostiene l’agevolazione all’adesione all’operazione di riscatto da parte di cittadini titolari di diritto di superficie di case Peep".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento