Per appena otto voti Riziero Santi è il nuovo presidente della Provincia

E’ questo l’esito delle elezioni che hanno visto votare sindaci e consiglieri comunali dei 25 comuni del territorio provinciale. L’affluenza al voto è stata pari a 81,9%

Riziero Santi, sindaco di Gemmano, è il nuovo presidente della Provincia di Rimini, mentre nel Consiglio provinciale entrano 7 consiglieri della lista che lo sostiene, “Rimini Provincia civica democratica“, e 5 consiglieri della lista “Buon governo in Provincia di Rimini" che ha sostenuto la candidatura di Domenica Spinelli, sindaco di Coriano. E’ questo l’esito delle elezioni che hanno visto votare sindaci e consiglieri comunali dei 25 comuni del territorio provinciale. L’affluenza al voto è stata pari a 81,9%. Il nuovo presidente si è imposto sulla sfidante con 145 voti (cifra elettorale ponderata 44.734) contro 137 (cifra elettorale ponderata 44.411). Consiglieri di "Rimini Provincia civica democratica" sono Alice Parma, Barbara Di Natale, Mirco Muratori, Daniele Morelli, Giulia Corazzi, Luca Pasini e Federico Vaccarini. I consiglieri di “Buon governo in Provincia di Rimini" sono Alfonso Pellegrino, Walter Vicario, Anna Pecci, Lorenzo Cantori e Marzio Pecci. 

"Bilancio più che positivo per il centrosinistra e per il Pd alle elezioni provinciali. Mi congratulo con i nuovi presidenti di Provincia e con Riziero Santi - commenta il segretario del Pd dell'Emilia-Romagna Paolo Calvano - Abbiamo ottenuto questi risultati grazie alla compattezza del Pd e del centrosinistra e grazie ad una capacità di dialogo con alcune forze civiche che possono consentirci di allargare il campo anche in futuro. La destra vince a Piacenza con una candidata unica eletta però con meno del 50 per cento di partecipazione. Il M5S invece ormai ha preso l'abitudine di dire una cosa e farne un'altra. Avevano dichiarato di non partecipare al voto, invece i loro rappresentanti sono andati a votare e hanno votato a destra. Il M5S è ormai un'appendice della Lega, sia al Governo del Paese che nel territorio. Anni fa quando a Comacchio i rappresentanti del 5 Stelle parteciparono al voto per le Province furono cacciati, oggi non succederà perché hanno cambiato pelle e i fatti lo dimostrano". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento