"Per Rimini una seria riflessione sul passato per evitare i vecchi personalismi ed una strategia condivisa per il futuro"

"Dopo il grande successo di Riccione, leggo da più parti inviti all'unità del centro destra in vista delle prossime elezioni a Rimini"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RiminiToday

"Dopo il grande successo di Riccione, leggo da più parti inviti all'unità del centro destra in vista delle prossime elezioni a Rimini. Siccome credo di avere le carte in regola per parlare di unità del centro destra, per averlo praticato con convinzione ed in perfetta solitudine dalle comunali e provinciali del 1995, fino alle ultime elezioni comunali quando, proprio per preservare l'unità con la Lega, ho ritirato la mia candidatura a Sindaco a favore di Gioenzo Renzi, vorrei chiarire alcuni aspetti.

"In primo luogo va detto che l'unità del centro destra non è un valore in sé, ma è un valore se frutto di un percorso comune, di scelte condivise portate avanti nel tempo e non improvvisate all'ultimo momento. A tal proposito, noto solo per inciso che, proprio a Riccione, il centro destra non era unito ed ha vinto. Guardando a Rimini, vi è la necessità che l'unità del centro destra venga ricostruita dopo vecchie e recenti contrapposizioni, non semplicemente dimenticando il passato in maniera semplicistica e nascondendo sotto la sabbia i problemi, ma partendo da una seria analisi delle posizioni personali di ciascuno dei protagonisti e dalle posizioni politiche dei partiti in campo. Il tempo e le varie competizioni elettorali permettono a chiunque sia in buona fede, di chiarire ogni aspetto senza fare processi ne chiedere pentimenti pubblici, ma semplicemente ristabilendo la realtà dei fatti e collocando le ragioni politiche là dove hanno dimostrato di stare.

Abbiamo il tempo di portare a termine questo percorso e di ripartire quindi su solide basi collaborative e non su una fragile unità di facciata immediatamente percepita come tale dall'opinione pubblica. Ecco perché già prima delle ferie estive come Forza Italia abbiamo in animo di promuovere incontri con le altre forze politiche per ricalibrare le nostre strategie e ritrovare le ragioni di un cammino comune.

A Rimini poi, nonostante l'onda Renziana, c'è uno spazio di insoddisfazione all'interno della sinistra a cui dovremo prestare attenzione per offrire anche a questi elettori una proposta reale di cambiamento. Inoltre, dovremo necessariamente guardare anche a ciò che emerge dalla società civile perché non abbiamo la presunzione di pensare che la politica sia autosufficiente ma sappiamo bene che una parte di elettorato si riconosce in proposte civiche piuttosto che politiche. Ed a Rimini dove il Movimento 5 stelle dimostra una buona strutturazione, tale collaborazione tra politica e civismo, come a Riccione, può dare ottimi risultati.

Un dato positivo che devo infine registrare con piacere pure in questo momento di difficoltà di Forza Italia è una rinnovata richiesta di partecipazione da parte di personaggi autorevoli che decidono di metterci la faccia. Partiremo da qui. Rinnovamento di Forza Italia con coraggio ma senza epurazioni, alleanza organica con gli altri partiti del centro destra dopo una attenta analisi delle responsabilità passate e degli errori commessi partendo dai nostri, grande apertura a chi da sinistra dimostra di aver superato le ideologie e di guardare al bene della città ed a quelle istanze civiche radicate che si pongano però chiaramente contro l'attuale amministrazione senza ambiguità ed incertezze.

Noi siamo disponibili a lavorare da subito con impegno e dedizione con l'intento di costruire in tempi stretti un'ampia coalizione, un programma innovativo e di individuare un candidato sindaco condiviso. A chi dovesse eccepire che abbiamo ancora quasi due anni davanti, dico che il tempo vola e se atterrasse sul Fellini ci sarebbe la possibilità concreta di tornare a votare anche prima della scadenza naturale".

Torna su
RiminiToday è in caricamento