menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Poggio Berni e Torriana verso la fusione, la Provincia è favorevole

La Provincia di Rimini appoggia la fusione dei Comuni di Poggio Berni e Torriana. "Prima e meglio di qualunque dirigismo di livello superiore, gli amministratori hanno messo in campo una proposta concreta"

La Provincia di Rimini appoggia la fusione dei Comuni di Poggio Berni e Torriana. "Prima e meglio di qualunque dirigismo di livello superiore, gli amministratori hanno messo in campo una proposta concreta che ora transiterà per il giusto dibattito nelle assisi consiliari e nelle comunità di riferimento - evidenzia una nota della Provincia -. Se sono condivisibili le motivazioni per così dire tecniche e economiche (ottimizzazione dei servizi e della gestione amministrativa e territoriale, dimezzamento dei costi della politica, possibilità di accedere a incentivi economici nazionali e regionali), è ancor più condivisibile la presa di coscienza culturale della cosa".

"Nel momento in cui è palese, dichiarata e trasversale l’intenzione di eliminare le Province, diventa ancor più necessario procedere a tappe forzate a quei processi di integrazione di servizi e in definitiva di vera e propria fusione tra piccoli Comuni, altrimenti esposti a rischi dissesto finanziario o magari a quotidiani ‘viaggi della speranza’ a Roma o a Bologna contando su un contributo - aggiunge l'amministrazione provinciale -. Quello che sorprende in positivo di Poggio Berni e Torriana è proprio la rapidità ‘silenziosa’ di tale start up amministrativo, frutto culturale- con ogni evidenza- del buon lavoro fatto dall’Unione dei Comuni Valle del Marecchia per l’omogeneizzazione e la razionalizzazione dei servizi tra i quattro paesi della bassa valle".

"I due sindaci hanno giustamente dichiarato che il processo dovrà essere gestito attraverso un percorso partecipato con i cittadini e tutti i portatori d’interesse del territorio ma indicando chiaramente l’obiettivo - continua la Provincia -. Comunità che unendosi si costruiscono un’identità che esalta le radici comuni e nuove possibilità di crescita. Se si guarda ai conti, ai patti di stabilità, alle casse pubbliche, la strada è per così dire obbligatoria. In realtà è una lezione magistrale verso tutti coloro i quali, e non tanto in Valmarecchia, alzano ogni volta il muro del campanile ‘perché lo chiede la gente’. Per questo la Provincia di Rimini sostiene e sosterrà con i mezzi disponibili questo processo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento