Lombardi (Pdl) contro il TRC: "E' l'ultima realizzazione della prima repubblica”

Il consigliere regionale del Pdl, Marco Lombardi, boccia il TRC: "Mi dispiace per Gnassi e Pironi che si credono moderni ed innovativi, ma con il TRC saranno i realizzatori dell’ultima infrastruttura stile prima Repubblica"

Il consigliere regionale del Pdl, Marco Lombardi, boccia il TRC: "Mi dispiace per Gnassi e Pironi che si credono moderni ed innovativi, ma con il TRC saranno i realizzatori dell’ultima infrastruttura stile prima Repubblica - esordisce l'esponente del centrodestra -. Intanto va ricordato che a metà degli anni ’90 l’idea del TRC non nacque da una insopprimibile esigenza del territorio ma dal fatto che gli allora cospicui finanziamenti regionali erano stati tutti drenati dai potentati del PCI emiliano, ed a noi erano rimaste le briciole legate solo alla possibilità di un opera di quel tipo che non dico fosse inutile ma certamente non era indispensabile".

"Ad ogni modo, fatta questa premessa, mi pare “normale” chiedersi oggi, come fa un protagonista della politica di quel periodo (Sergio Gambini), se le priorità siano ancora quelle di 20 anni fa o vadano riviste - osserva Lombardi -. È evidente a tutti che una grossa parte del partito politico allora sponsor dell’iniziativa oggi è perplesso, è evidente a tutti che i disagi per i cittadini e per le due città coinvolte sono superiori ai benefici, è evidente a tutti che i costi aumenteranno e metteranno in crisi le casse esauste dei due Comuni ed infine è evidente a tutti che una linea monca solo tra la stazione di Riccione e quella di Rimini è peggio di ciò che oggi offre la linea del filobus".

"Inoltre, le linee di credito aperte dal Comune di Rimini per finanziare il TRC gli impediranno di avere la capienza economica per finanziare la ristrutturazione del sistema fognario e degli scarichi a mare ed invito tutti ad esprimersi su quale sia la priorità attuale del nostro territorio rispetto a queste due esigenze - aggiunge l'esponente del Pdl -. Io non penso che il TRC risolva i problemi della nostra mobilità, ma accedendo anche a questa ipotesi, mi domando: non essendoci i soldi per fare tutto,i cittadini tra il TRC e le fogne cosa sceglierebbero?".

"I difensori del TRC dicono che i costi per fermare l’opera sarebbero insopportabili e che sarebbe impossibile destinare i fondi altrove.
Nel primo caso, mi permetto una semplice considerazione - continua Lombardi -. La Giunta di Rimini, per una sua legittima scelta politica blocca lo sviluppo edilizio della città esponendosi anche a delle ingenti richieste di danni da parte di chi ritiene che siano stati violati dei diritti acquisiti. Si preoccupa degli eventuali danni per il Comune? Per la seconda preoccupazione segnalo l’esperienza di Bologna e di altre città dove lo spostamento dei fondi statali  è stato possibile ed in ogni caso certamente “trasferibili” sarebbero i finanziamenti comunali".

"Come ho già detto, la maggioranza che governa il Comune potrebbe dimostrarsi realistica e cambiare opinione, e noi dell’opposizione potremmo comportarci correttamente non enfatizzando ne sfruttando un ripensamento che è semplicemente il frutto del cambiamento tra la realtà del 1994 e quella di oggi ed assieme potremmo cercare di ridurre al minimo i costi per il Comune - conclude Lombardi -. Visto il momento sarebbe un bell’esempio di “buona  amministrazione” dimostrando di piegare la politica alla realtà e non viceversa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento