"No" al presepe in Comune: si accende la polemica

"L'amministrazione comunale - afferma il consigliere comunale di Forza Italia, Carlo Rufo Spina - dietro una mia richiesta di allestire un Santo Presepe nella residenza comunale, seguendo l'esempio virtuso di Riccione e di altri Comuni d'Italia, ha espressamente affermato il proprio convinto No"

Nessun presepe in Comune. "L'amministrazione comunale - afferma il consigliere comunale di Forza Italia, Carlo Rufo Spina - dietro una mia richiesta di allestire un Santo Presepe nella residenza comunale, seguendo l'esempio virtuso di Riccione e di altri Comuni d'Italia, ha espressamente affermato il proprio convinto No, benchè la richiesta trovi fondamento giuridico nel parere numero 556 emesso dal Consiglio di Stato in data 13 febbraio 2006, in cui viene esplicitamente affermato che “lo stato italiano è laico, ma il principio di laicità non risulta compromesso dall'esposizione del crocifisso o di altri simboli religiosi cattolici, i quali devono essere considerati non solo come simboli di un'evoluzione storica e culturale, e quindi dell'identità del nostro popolo, ma quali simboli di un sistema di valori di libertà, eguaglianza, dignità umana e tolleranza religiosa e quindi anche della laicità dello Stato, che trovano espresso riconoscimento nella nostra Carta costituzionale"".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"D'altra parte l’esposizione di tali simboli “non fa ravvisare elementi di concreta discriminazione in danno dei non appartenenti alla religione cattolica” essendo piuttosto idonei ad esprimere “l'elevato fondamento dei valori civili sopra richiamati, che sono poi i valori che delineano la laicità nell'attuale ordinamento dello Stato” - continua Spina -. Questo dimostra come la sinistra nostrana sia sempre pronta a strumentalizzare i valori cattolici solo in base alla mera convenienza politica,  mentre è pronta a negarli in tutti gli altri casi, anche quando la Suprema Corte amministrativa li dichiara "espressione di valori pubblici e costituzionali".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Facoltoso ristoratore intasca il reddito di cittadinanza

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento