menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Programma "6000 campanili", il ministro Lupi risponde giovedì in commissione

Nel question time, il ministro sarà chiamato a rispondere sulla necessità di rivedere la modalità di selezione "che affida al caso e alla buona sorte il compito di attribuire importanti e quanto mai necessarie risorse pubbliche"

 Il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi dovrà rispondere giovedì in VIII Commissione della Camera sulla vicenda del programma "6000 campanili". Lo richiede l'interrogazione a risposta immediata depositata lunedì da Enrico Borghi, capogruppo Pd in commissione, con le firme dei deputati riminesi Tiziano Arlotti, membro dell'VIII commissione stessa, ed Emma Petitti. Il “Primo Programma 6000 Campanili” previsto dal decreto Fare per rilanciare i cantieri e la manutenzione delle reti e del territorio destina un fondo specifico di 100 milioni di euro ai piccoli comuni con popolazione fino ai 5000 abitanti.

Nella graduatoria pubblicata nei giorni scorsi a firma del ministro Lupi non compare alcun comune della provincia di Rimini: "l’elevato numero di richieste pervenute, unitamente alla scelta di premiare unicamente l’ordine di arrivo dei progetti e non la qualità e l’importanza degli stessi - ricorda l'interrogazione - ha fatto sì che a 24 secondi dall’apertura del termine per la presentazione delle domande tutte le risorse fossero già state allocate".

Come già evidenziato dai parlamentari riminesi e dai sindaci dei piccoli comuni del territorio, "l’adozione del solo criterio di ordine temporale di presentazione dei progetti crea gravi distorsioni e iniquità nella suddivisione delle risorse del Programma: importanti regioni del Paese sono scarsamente se non addirittura per nulla rappresentate e altre sono presenti in maniera non proporzionata al peso dei piccoli comuni nel complesso della platea comunale".

Nel question time, il ministro sarà chiamato a rispondere sulla necessità di rivedere la modalità di selezione "che affida al caso e alla buona sorte il compito di attribuire importanti e quanto mai necessarie risorse pubbliche", e di "garantire la completa attuazione del Programma 6000 Campanili attraverso un aumento e una rimodulazione delle risorse, e di rendere pubblica quanto prima la graduatoria dei comuni ammessi al programma e non finanziati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia in A14: auto piomba su un gruppo di operai, automobilista perde la vita

  • Cronaca

    Renata Tosi lancia l'endorsement: "Sì a Rimini capitale della cultura 2024"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento