Provincia Unica Romagnola, il PD è pronto al "grande passo"

"La Provincia unica romagnola è una opportunità storica, che le nostre istituzioni e la politica devono cogliere e giocare fino in fondo. Non solo e non tanto per una riduzione dei costi" dicono i 4 segretari territoriali

"La Provincia unica romagnola è una opportunità storica, che le nostre istituzioni e la politica devono cogliere e giocare fino in fondo. Non solo e non tanto per una riduzione dei costi (pur necessaria e importante), quanto perché è questo il perimetro ottimale entro il quale sviluppare al meglio le scelte per il futuro dei cittadini e delle imprese del nostro territorio". Lo si legge in una nota congiunta del PD firmata da Marco Di Maio, Emma Petitti, Daniele Zoffoli e Alberto Pagani, segretari territoriali del PD rispettivamente di Forlì, Rimini, Cesena e Ravenna.

"Il Partito Democratico è impegnato in prima linea, al fianco degli amministratori locali romagnoli, nel sostenere questa scelta, ritenendo che la Provincia unica romagnola deve includere senza dubbio i territori delle province di Forlí-Cesena, Ravenna e Rimini. Una scelta che va a coronare un lavoro  avviato da tempo in Romagna, a partire dalla sanità, dove il dibattito in corso sull'opportunità di costruire un'azienda unica romagnola, deve sfociare in scelte concrete a partire dalla costruzione di un luogo comune di programmazione".

"Nel processo di accorpamento di Province e aziende pubbliche in Romagna, riteniamo fondamentale assicurare tutta l'attenzione necessaria alle comunità più decentrate, in particolare ai piccoli comuni, per i quali riteniamo vada perseguita la strada dell'integrazione dei servizi, potenziando al massimo la funzione delle Unioni e senza escludere ipotesi di aggregazione.  A tale fine, per mantenere un radicamento e una rappresentatività forte anche delle comunità periferiche, auspichiamo che il nuovo ente Provincia che sarà definito dal governo, goda della legittimità popolare che può derivare solo dall'elezione diretta dei suoi amministratori" continuano gli esponenti del Partito Democratico

"L'importanza del percorso in atto, impone anche al Partito Democratico una accelerazione e scelte condivise; per queste ragioni nei primi giorni di agosto convocheremo, per la prima volta, la direzione congiunta delle quattro Unioni territoriali di Ravenna, Forlì, Cesena e Rimini, come primo passo di questo nuovo percorso. Invitiamo sin da ora le istituzioni locali a costituire il Comitato promotore e a programmare la convocazione degli Stati generali romagnoli in tempo per essere protagonisti di questo cambiamento epocale".

"Esprimo grande apprezzamento per il documento firmato da Marco Di Maio, Emma Petitti, Daniele Zoffoli e Alberto Pagani - afferma Thomas Casadei, consigliere regionale del Pd -. Più volte - anche con interventi e prese di posizione pubbliche, oltre che in seno agli organismi dirigenti del PD regionale e forlivese - avevo auspicato che la politica del nostro territorio potesse prendere con chiarezza e urgenza decisioni innovative capaci di rispondere alle sfide del presente e del domani. Con il documento di oggi prende corpo in concreto l'idea della provincia unica romagnola lanciata anni fa dal sindaco di Forlì Roberto Balzani e che ho sempre sostenuto. Progetti complessi come quello della provincia unica possono essere perseguiti solo con grande coerenza e unità di intenti e con una politica che sappia davvero guardare al futuro: gli stessi valori che emergono dal documento sottoscritto dai quattro segretari a cui deve andare un grande plauso. Finalmente posso dire che la sfida lanciata con l'auspicio "il tempo è ora" è stata pienamente colta. Ora servono il massimo di cooperazione e di determinazione per realizzare un progetto che rappresenta un segnale non solo sulla scala regionale ma anche su quella nazionale, con lo sguardo all'Europa."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento