Politica

Immigrazione, Vitali a Salotto Blu: "Muri o steccati sono un fallimento"

Finito il mandato da presidente della Provincia è tornato ad occuparsi a tempo pieno della Papa Giovanni XXIII, nella quale è impegnato fin da quando, giovanissimo, era a fianco di Don Oreste Benzi, il fondatore

Stefano Vitali, attuale presidente della Associazione Tonino Guerra, è stato l’ultimo presidente della provincia di Rimini. Finito il mandato è tornato ad occuparsi a tempo pieno della Papa Giovanni XXIII, nella quale è impegnato fin da quando, giovanissimo, era a fianco di Don Oreste Benzi, il fondatore. Vitali effettua costantemente missioni nei luoghi più poveri del mondo, offrendo sostegno alle popolazioni. Conversando a Salotto Blu con Mario Russomanno ha espresso opinioni nette sullo scottante tema delle politiche sulla immigrazione.

"Sono stato per lunghi periodi in Africa e ci vado frequentemente - afferma Vitali -. Ritengo che l’unica opzione che l’Europa abbia per affrontare la questione è quella di un approccio nuovo, mirato a creare opportunità di pace e di sviluppo in loco. I migranti non lasciano volentieri la propria terra, anzi. Vi sono costretti. Chi conosce davvero la situazione riferita ai luoghi meno fortunati sa che l’idea di erigere muri o steccati è destinata al fallimento. Ci sono masse enormi, impensabili per gli europei, di persone che nel prossimo futuro, se non cambieranno le cose, saranno costrette a muoversi. Creando un fenomeno epocale, ben più vasto di quello attuale”. La trasmissione andrà in onda mercoledì alle 23,15.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immigrazione, Vitali a Salotto Blu: "Muri o steccati sono un fallimento"

RiminiToday è in caricamento