rotate-mobile
Politica Riccione

Raffaelli (Lega) attacca la candidata Angelini: "Programma scopiazzato"

La responsabile provinciale del carroccio: "La responsabilità della situazione di insicurezza in cui viviamo appartiene esclusivamente alla sinistra, ostile a qualunque politica di contrasto per motivi ideologici"

 “‘Fai divertire la tua anima’? Mi chiedo che razza di slogan abbia tirato fuori la candidata sindaco della sinistra Daniela Angelini per il suo programma, per altro una scopiazzatura dei punti qualificanti dell’amministrazione di centrodestra. Non c’è solo vuota retorica, e quello sarebbe la normalità a sinistra, ma addirittura un maldestro tentativo di politicizzare e banalizzare il concetto di anima, associandola a un termine come quello del divertimento. Parole in libertà, esattamente come i termini ‘condivisione’ e ‘inclusione’ abusati da Angelini e dalla sinistra come vuote evocazioni simboliche per mascherare l’assenza di argomenti validi e di soluzioni ai problemi reali”. Così in una nota Elena Raffaelli, assessore al Comune di Riccione e responsabile provinciale della Lega.

“E che il nodo della questione sia quello di una sinistra incapace di buona amministrazione, perché troppo presa dall’obiettivo di conservare poteri e posizionamenti interni, lo si vede dai punti del programma di Angelini. Incredibile, infatti, che la candidata dia priorità al tema sicurezza senza il minimo ‘mea culpa’. La responsabilità della situazione di insicurezza in cui viviamo appartiene esclusivamente alla sinistra, ostile a qualunque politica di contrasto per motivi ideologici. Stiamo parlando di amministratori e politici del Pd e di altre forze che hanno chiuso gli occhi di fronte all’immigrazione irregolare, allo spaccio, al degrado diffuso e che hanno contrastato la Lega che, al contrario, ha affrontato il problema concretamente. Se ci fosse un premio alla spregiudicatezza in politica lo vincerebbero sicuramente Angelini e le forze che la affiancano: non solo ci copiano sul tema sicurezza, ma addirittura fanno propri i nostri progetti sulla riqualificazione della città e sul turismo. Di qui, l’evidente trasformismo e il banale opportunismo di una coalizione senza un vero progetto politico”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffaelli (Lega) attacca la candidata Angelini: "Programma scopiazzato"

RiminiToday è in caricamento