Fusione Torriana-Poggio Berni, Lombardi (Pdl): "Importante andare a votare"

"Il referendum di domenica prossima nei comuni di Torriana e Poggio Berni non è una semplice formalità burocratica ma un momento importante per la vita di quei comuni e quindi merita una grande partecipazione"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RiminiToday

"Il referendum di domenica prossima nei comuni di Torriana e Poggio Berni non è una semplice formalità burocratica ma un momento importante per la vita di quei comuni e quindi merita una grande partecipazione. Ovviamente, una cospicua partecipazione senza la giusta consapevolezza su ciò di cui si sta decidendo è pericolosa perché si traduce in una adesione ideologica e partitica. Qui invece si discute del futuro dei cittadini, del loro legittimo attaccamento al "campanile", dei loro servizi  e del costo conseguente, dei contributi regionali e delle limitazioni imposte dalla legge ai piccoli comuni.

Ecco perché sono preoccupato dalle dichiarazioni di alcuni esponenti dell'opposizione locale che denunciano una scarsa informazione dei cittadini interessati perché non basta fare riunioni fotocopie e formali ma sarebbero state necessarie approfondite spiegazioni sul progetto complessivo esponendo chiaramente vantaggi e svantaggi della fusione.

A tal proposito sono anche dispiaciuto del fatto che come Presidente della Commissione Regionale Bilancio e Affari Istituzionali sono stato invitato ad un incontro pubblico sulla fusione di Toano e Villa Minozzo nella lontana montagna in provincia di Reggio Emilia e nessuno mi ha cercato per un incontro pubblico a pochi chilometri da casa mia. Comunque tra pochi giorni si vota ed invito i cittadini di quei comuni ad informarsi con tutti i mezzi a loro disposizione (c'è anche un link sul sito della Regione) ed andare a votare per evitare che sia una minoranza a decidere il loro futuro".

Torna su
RiminiToday è in caricamento