Renzi (FdI): "Rivedere progetto di riqualificazione di piazza Malatesta: deve essere nel rispetto della storia"

Il consigliere comunale contesta alcune soluzioni messe in campo dal Comune per i lavori di restauro e riqualificazione

Sono in corso i lavori del 2° lotto -IV Stralcio Museo Fellini “Riqualificazione Piazza Malatesta”con la spesa di 3.000.000 di euro , oltre ai 4 stralci realizzati o in corso di ultimazione con 9.000.000 di euro, che ammontano complessivamente a 12.000.000 di euro. Nel suddetto lotto lavori, Hera sta eseguendo il rifacimento dei sotto servizi, mentre la pavimentazione sovrastante della Piazza è di competenza del Comune. Un progetto che non piace al consigliere comunale di Fratelli d'Italia Gioenzo renzi che, in una nota stampa, ricorda come "In base alle norme del PSC ( Piano Strutturale Comunale), le nuove superfici, gli arredi, e più in generale il disegno della Piazza dovranno tenere in considerazione le risultanze delle indagini archeologiche". Ed è per questo che ha chiesto in consiglio comunale ha presentato una interrogazione che chiede di "rivedere radicalmente l’attuazione del progetto esecutivo approvato".

"Piazza Malatesta - spiega Renzi - ha un forte valore storico, architettonico ed archeologico e per questo è soggetta ai seguenti vincoli: il vincolo di inedificabilità assoluta del 14 Marzo 2015, finalizzato ad assicurare la prospettiva del Castello Malatestiano; il Vincolo Archeologico del 29 Ottobre 1991 finalizzato a garantire la tutela del sottosuolo delle aree incidenti sul tracciato delle mura tardo imperiali e sull’area occupata dell’antico fossato difensivo del Castello.
Gli interventi da realizzare, anche in superficie, devono essere compatibili con i rinvenimenti archeologici. I sondaggi conoscitivi svolti negli ultimi 30 anni hanno evidenziato presenze archeologiche diffuse mediamente a solo mezzo metro dalla superficie della Piazza. Nell’area tra il Castello e il Teatro, corrispondente al “fossato”, gli scavi avevano già riscontrato nel 1988 e nel 1992 il “ muro di controscarpa” e uno dei “ battiponte” ad una quota di appena 20 centimetri sotto il piano della Piazza. Gli scavi in corso in questa area stanno facendo emergere, in questi giorni, parte del sistema difensivo “ antemurale” del Castello Malatestiano, a ridosso del “fossato” e della “falsa braga” della Corte a Mare".  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Alla luce di tutto questo - prosegue il consigliere - sono da rivedere parecchie cose come la realizzazione, ridicola, di una fontana calpestabile in forma di piazza allagabile lungo il perimetro del “ fossato” con una profondità di 5 cm. con vaporizzatori per creare “suggestioni oniriche”. La localizzazione dei vani tecnici della fontana ad una profondità di 4 m., addirittura, nell’area del “fossato”, al di sotto della fontana. Che venga “ spianata” la “schiena d’asino” che si frappone tra il Castello e il Teatro, dovuta alle presenze archeologiche, in spregio al vincolo archeologico. Come possano i suddetti interventi, essere compatibili con le esistenze archeologiche, i vincoli esistenti, e avere il parere favorevole della Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio dell’Emilia Romagna per le province di Ravenna, Forli-Cesena e Rimini. Sostengo da anni in Consiglio Comunale, che invece dei suddetti fantasiosi interventi, a cominciare dal “giardinetto” realizzato  davanti al Castello  con i muretti di cemento armato  che evocano le mura della “falsa braga”, era più naturale, semplice e meno costoso, riscoprire  il “fossato” tutto attorno al Castello, liberarlo dagli interramenti, per fare riemergere il Castello originario di 5-6 metri e ritrovarlo imponente anche nel confronto con il Teatro ricostruito. Abbiamo perso una occasione storica". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regolamento di conti per droga sfocia in tentato omicidio: giovane lotta per la vita, due arresti

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento