rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Politica

Renzi (Fratelli d'Italia): "Realizzare al più presto la Cittadella della Sicurezza nell'ex caserma"

Fratelli d'Italia: "La Questura nell’immobile in locazione di piazzale Bornaccini, può essere solo emergenziale e provvisoria, per il tempo necessario alla ristrutturazione dell’ex Caserma Giulio Cesare"

Dopo 20 anni di inadempienze "realizzare al più presto la sede definitiva della Questura e la Cittadella della Sicurezza nell’ex Caserma Giulio Cesare". E' la posizione di Gioenzo Renzi, rappresentante in consiglio comunale di Fratelli d'Italia. Mercoledì mattina (9 novembre), con la presenza annunciata del Capo della Polizia, verrà inaugurata la sede provvisoria della Questura in piazzale Bornaccini (insediata dal 2020). "L’immobile è stato preso in affitto dal Ministero dell’Interno, con la stipula, il 15 marzo 2019, di un contratto di locazione della durata di 9 anni, rinnovabile ulteriori 9 anni, ad un canone annuo di euro 622.925,90 (IVA inclusa) - spiega Renzi -. Tale soluzione provvisoria della Questura era collegata alle esigenze immediate di trasferimento dalla sede inadeguata di Corso d’Augusto e al periodo necessario per la sistemazione del complesso immobiliare di Via Ugo Bassi".

"Il Patto della Sicurezza, proposto nel 2016 dal Prefetto e Capo di Gabinetto Lamorgese, sottoscritto nel 2017 dal Ministro dell’Interno Minniti e dai sindaci della Provincia, prevedeva la realizzazione entro il 2019-2020 della Cittadella della Sicurezza in via Ugo Bassi, comprendente la Questura, la Polizia Stradale, la Guardia di Finanza.
Il Patto, però, non è mai stato attuato, per il mancato acquisto e ristrutturazione dell’immobile di via Ugo Bassi; né l’Inail, coinvolta in prima istanza, né il Ministero dell’Interno, tramite il Nuval-Nucleo Investimenti Pubblici, realizzarono l’acquisto programmato di tale immobile", scrive Renzi.

Il 9 febbraio 2022, con il Ministro dell’Interno Lamorgese, è stato aggiornato e sottoscritto “Il Patto per la Sicurezza avanzata di Rimini”, che prevede la Cittadella della Sicurezza non più nell’immobile di via Ugo Bassi, ultimato nel 2003 e abbandonato al degrado, ma nell’ex Caserma Giulio Cesare da ristrutturare. "Dopo 20 anni di impegni e annunci non mantenuti, in merito al trasferimento della Questura nell’immobile di via Ugo Bassi, confidiamo che il nuovo governo, a differenza dei precedenti, segni la svolta, vengano definiti tempi certi e reperiti i finanziamenti per la realizzazione della “Cittadella della Sicurezza“ nell’ex Caserma Giulio Cesare", prosegue Renzi.

Che aggiunge: "La Questura nell’immobile in locazione di Piazzale Bornaccini, può essere solo emergenziale e provvisoria, per il tempo necessario alla ristrutturazione dell’ex Caserma Giulio Cesare. L’insediamento nella sede definitiva della “Cittadella della Sicurezza”, consentirà allo Stato di risparmiare decine di milioni di euro negli affitti passivi delle sedi di Prefettura, Questura, Guardia di Finanza, Polizia Stradale. A trent’anni dall’istituzione della Provincia di Rimini, che registra oltre 20 milioni di presenze turistiche all’anno e una crescita demografica costante, sarebbe inoltre importante, l’accoglimento della richiesta di elevazione della nostra Questura dalla fascia C alla fascia B: con l’adeguamento permanente e non temporaneo dell’organico delle Forze di Polizia, per il presidio del territorio e la prevenzione dei reati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Renzi (Fratelli d'Italia): "Realizzare al più presto la Cittadella della Sicurezza nell'ex caserma"

RiminiToday è in caricamento