rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Politica Riccione

Tonini esce allo scoperto: "Io sindaco? Non a tutti i costi, ma ci sono". E lascia il cellulare ai cittadini

Nel documento il possibile candidato scrive una serie di riflessioni e spiega come “non voglio fare il sindaco a tutti i costi, ma non mi sottrarrei”.

L’ex direttore generale dell’Asl Marcello Tonini non si sottrae e lascia il suo numero di cellulare pubblicamente ai cittadini di Riccione. Sarà lui il candidato per il centrosinistra alle prossime amministrative? Per il momento nessun comunicato ufficiale dalla coalizione e nemmeno dai singoli partiti, anche se il nome del medico già negli scorsi giorni non era mai stato smentito e anzi figurava nella cerchia ristretta dei papabili candidati.

Ora Marcello Tonini scrive una lettera pubblica e tra le righe dice che “non voglio fare il sindaco a tutti i costi, ma non mi sottrarrei”. Nel documento il possibile candidato scrive una serie di riflessioni e spiega come “le vicende elettorali a Riccione stanno assumendo un carattere almeno per me incomprensibile”.

Poi l’ex direttore dell’Ausl si addentra nella questione: “Nei giorni scorsi avevo preso le distanze da un modo di procedere incentrato sulla costruzione artificiosa di coalizioni tra soggetti in contrasto tra loro su ideali e valori. L’incontro di cui si legge oggi tra il Pd regionale e Cecchetto sul piano formale è pienamente legittimo, ognuno incontra chi gli pare ci mancherebbe, ma è altrettanto lecito poter commentare che rischia di apparire non così occasionale e pertanto convalidare quanto detto sopra e cioè che ci si muove a prescindere da tutto e da tutti e in tutte le direzioni al punto di ingenerare confusione tra la gente”.

“Io non sono un politico – prosegue il medico - ho fatto un altro mestiere che oltre ad avere un contenuto tecnico aveva certo anche importanti risvolti sulla collettività e sulla base di questa esperienza penso ci si possa mettere a disposizione della città, ma sulla base di presupposti diversi da quelli che si stanno osservando. Prima cosa certamente dialogando con tutti ma mantenendo una linea di chiarezza, di coerenza insomma di personalità”.

“Voglio infine chiarire che nonostante a mia insaputa sia stato inserito in un sondaggio il cui esito è peraltro abbastanza chiaro e nonostante venga spesso tirato in ballo dalle cronache non voglio, vista l’aria che tira, fare il sindaco a tutti i costi ma non mi sottrarrei a questo impegno se mi arrivassero dal basso segnali di fiducia ed incoraggiamento. Allora lascio a tutti i Riccionesi il mio numero di telefono 335.5865470 mi chiamino pure per dirmi come la pensano risponderò a tutti”, conclude.

    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tonini esce allo scoperto: "Io sindaco? Non a tutti i costi, ma ci sono". E lascia il cellulare ai cittadini

RiminiToday è in caricamento