Rifiuti, il Pd al sindaco Tosi: "Pensare alle scelte del presente"

"E' giunto il momento di chiudere con le solite recriminazioni del passato e pensare alle scelte del presente", affermano i democratici

Il Gruppo Consiliare Pd Riccione interviene in merito alla raccolta rifiuti e alla pulizia delle strade. "E' giunto il momento di chiudere con le solite recriminazioni del passato e pensare alle scelte del presente: al di là delle fazioni politiche ciò che dovrebbe starci a cuore è il bene della nostra città - esordiscono i democratici -. Ricordiamo alla sindaco Renata Tosi che è al governo di questa città dal 2014 e che oggi siamo a settembre 2017, alla seconda amministrazione targata Tosi, di tempo per intervenire dal 2014 ne ha avuto. Non si possono attribuire le cause di una città sporca alle scelte dell’Amministrazione Pironi del 2010. Dal 2010 ad oggi sono trascorsi ben 7 anni,  e la situazione è ben diversa pertanto è chiaro che occorre intervenire per rivedere i contratti in essere ed ancor prima per verificare se tutti i servizi richiesti dal Comune vengono eseguiti correttamente dalle società che  li hanno in gestione. Chi dovrebbe farlo l’ex sindaco Pironi?"

"Ricordiamo - proseguono i democratici - che non sono passati neanche due mesi dall’approvazione dell’ultimo assestamento di bilancio in cui questa Amministrazione ha previsto l’abolizione dell’addizionale comunale irpef (che ricordiamo incide assai ben poco sul reddito dei cittadini) affermando che le risorse previste nel bilancio sono sufficienti a garantire ai cittadini l’erogazione adeguata di tutti i servizi e poi oggi il Sindaco ci dice che la causa del poco decoro diffuso in città è colpa di un taglio di 200mila euro fatto dall’amministrazione Pironi. Delle due l’una: o le risorse postate a bilancio sono insufficienti per garantire l’adeguata erogazione dei servizi a cui i cittadini hanno diritto oppure se le risorse sono sufficienti (come sosteneva l’amministrazione nell’ultimo Consiglio Comunale del 31 luglio u.s.) allora la causa di queste situazioni sempre più diffuse di degrado e incuria sono dovute a criticità odierne (non certo del 2010) relative alla gestione di questi servizi".

"E’ ora di assumersi la responsabilità di governare avendo il coraggio delle proprie scelte presenti senza nascondersi dietro le decisioni del passato - concludono -. Il Gruppo Consiliare del Pd ribadisce che, al di là delle fazioni politiche, ciò che dovrebbe accomunarci è il costruire un futuro promettente per la nostra città e rinnova la sua disponibilità a collaborare con l’attuale amministrazione nell’individuare le soluzioni più idonee: noi non difendiamo a spada tratta le scelte passate, difendiamo solo il diritto dei cittadini a vivere in una città pulita, decorosa e solidale con i più deboli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Ristoranti aperti solo per i conviventi, Conte: "Chiediamo a tutti di rispettare le regole"

  • Dpcm 3 dicembre: feste di Natale solo tra conviventi, viaggia solo chi deve rientrare nella residenza

Torna su
RiminiToday è in caricamento