Rifiuti, inceneritore e ambiente, "Il sindaco prende in giro i riccionesi di Raibano"

A parlare Denis Torcolacci, segretario del circolo PD Riccione Centro - Tre Villaggi - Raibano in merito alla questione rifiuti e inceneritore.

"Finalmente, dopo tanti annunci, il sindaco Tosi e la sua giunta hanno dato una risposta chiara e definitiva su come utilizzeranno l’indennità di disagio che il Comune riceve da Hera e da Atersir per lo smaltimento dei rifiuti urbani e speciali. Stiamo parlando di una cifra che si aggira attorno ai 320mila euro". Lo ha dichiarato Denis Torcolacci, segretario del circolo PD Riccione Centro - Tre Villaggi - Raibano in merito alla questione rifiuti e inceneritore.

"Dopo il respingimento delle richieste fatte dai cittadini di Raibano, accompagnate anche da una generosissima raccolta di firme, i quali avrebbero voluto utilizzare parte di quell’indennità a vantaggio del quartiere visto quanto è penalizzato in termini di traffico e d’impatto ambientale per la presenza dell’inceneritore, è arrivata la beffa: neanche un euro sarà messo a disposizione dei riccionesi di Raibano".

"Anzi, i suddetti cittadini vengono anche presi in giro Tosi che annuncia con la consueta inutile spocchia che i soldi saranno utilizzati solo piantumare alberi in città e aumentare la raccolta dei rifiuti porta a porta… chiaramente nella sola zona mare! Carissimo sindaco Tosi, lei da due anni va dicendo che è il sindaco di tutta la città ma i suoi atti parlano chiaro: lei è il sindaco di una sola parte della città, peraltro molto ben definita. E, di questa parte, sta perdendo pezzi giorno dopo giorno" dice ancora Torcolacci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nei fatti la sua gestione è del tutto fallimentare, come comprovano le aspre critiche apparse sulla stampa anche da parte del presidente della Associazione albergatori. Probabilmente, dopo due anni di pessimo governo e di figuracce non ci si poteva aspettare altro da lei. Le rinnovo l’invito che già alcuni le hanno fatto: non faccia orecchie da mercante e si dimetta per il bene di tutti. Fare opposizione non è come governare e non ci s’improvvisa alla guida di una città complessa come Riccione. I suoi risultati, signora sindaco, deleteri per l’intera economia cittadina, si vedono ormai tutti"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento