Rimini al G20 delle spiagge italiane, Croatti (M5S): "Tra i Comuni trainanti il settore turistico italiano”

Il senatore pentastellato: “Elogi vanno espressi anche per l’organizzazione dell’evento che consente un confronto sulle principali tematiche del settore"

Anche il Comune di Rimini partecipa al G20 delle spiagge italiane in programma dal 5 al 7 settembre a Bibione. Un evento ideato ed organizzato per elaborare un confronto tra le principali località turistiche italiane al fine di arrivare ad una sintesi condivisa sulle principali sfide che si troveranno ad affrontare le destinazioni balneari nel prossimo futuro. Al summit del turismo balneare parteciperà anche il Sen. Marco Croatti che si dice orgoglioso della presenza di Rimini tra i 20 comuni partecipanti: “ciò dimostra l’importanza, sia economica che di progettazione, di Rimini per il turismo italiano”.
Il Comune di Rimini contribuisce ai lavori con la presentazione di un programma innovativo e sostenibile sul versante della c.d. Economia blu. Tra i primi punti del programma, l’attuazione del Piano di Salvaguardia della Balneazione Ottimizzato (PSBO) con la previsione di ingenti investimenti per l'ammodernamento del sistema di depurazione dei reflui urbani. “Elogi vanno espressi anche per l’organizzazione dell’evento – afferma Croatti – che consente un confronto sulle principali tematiche del settore al fine di individuare una strategia comune per lo sviluppo dello stesso a livello locale, regionale e nazionale”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento