menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni regionali, il Pd si tinge di rosa e nella Lega exploit Montevecchi

Elette in Consiglio Emma Petitti e Nadia Rossi. La fotografia della Provincia, tra conferme e rivelazioni

I risultati elettorali hanno mostrato conferme ma anche molte sorprese per i candidati e i partiti. Bonaccini vince in 5 Comuni su 25 (Cattolica, Poggio Torriana, Rimini, San Giovanni in Marignano, Santarcangelo). Due sulla costa e tre nel primo entroterra. Dal punto di vista demografico i 5 contano più o meno 190mila abitanti su 350mila.

Borgonzoni vince soprattutto in Valconca e in Valmarecchia, in particolare la prima si comporta in controtendenza rispetto alle amministrative 2019 e conferma il fatto della ‘nazionalizzazione’ nelle valli di questo voto. Sulla costa sorprende Misano. Nella città con amministrazione di centrosinistra, Lucia Borgonzoni chiude al 47,65% rispetto al 45,96% di Stefano Bonaccini. La coalizione di centrodestra ottiene il 49,35% mentre quella del centrosinistra il 45,40%. E la Lega è al 36,96% rispetto al 30,74% del PD. Il 5 Stelle è al 6,11%. Risultati sui quali incidono evidentemente le 1.320 preferenze di Veronica Pontis, consigliere comunale candidata per la Lega, che sottolinea nel suo messaggio di ringraziamenti il picco del suo partito nel territorio (per quanto riguarda i comuni di medie dimensioni).

Il PD torna primo partito a Rimini dopo le flessioni del 2018 (M5S primo partito) e Europee 2019 (Lega primo partito). Europee, rispetto a cui, cresce in tutti e 25 i comuni della Provincia mentre la LEga fa registrare una flessione in 15 di loro.

Elezioni, tutti i risultati e le preferenze

A confermare la sua leadership è Emma Petitti, candidata Pd, che ottiene ottomila voti, seguita da Nadia Rossi (Pd). La “sorpresa” è Matteo Montevecchi (Lega), consigliere santarcangiolese che conquista 5.071 voti e, insieme, a Petitti e Rossi, un posto in Consiglio.

Buono il risultato ottenuto da Kristian Gianfreda, Lista Bonaccini Presidente, che stacca nettamente gli altri candidati con 1.896 voti, anche se questo non è bastato per un posto in Consiglio.
Invece, Giorgio Pruccoli, consigliere uscente ed ex sindaco di Verucchio, nella lista Pd ha ottenuto 2.768 (nel 2014 ne aveva presi circa tremila in più). Inoltre, rispetto alla media regionale il Movimento 3 V Vaccini Vogliamo Verità ha ottenuto nel Riminese oltre l’1% con picchi in alcune zone oltre il 2%. Numeri che fanno scattare il campanello d’allarme all’amministrazione comunale che mantiene il pugno di ferro sulla questione vaccini, multe e frequenza scolastica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Zuppa inglese: origini, 2 ricette e varianti golose

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento