Fratelli d'Italia lancia la stoccata: "Le sardine lasciamole al Mercato coperto"

Il segretario provinciale Brandi: "Ci troveremo ad assistere ad uno spettacolo indecoroso per la nostra città"

"Si prospetta una domenica di cori e grida per i cittadini riminesi che dovranno sopportare e subire l’ennesimo teatrino di botta e risposta tra due correnti, come se due tifoserie si affrontassero fuori dallo stadio", così Federico Brandi, segretario provinciale di Fratelli d’Italia di Rimini, commenta l’annuncio ufficiale della manifestazione indetta dalle ‘Sardine’ nella giornata di domenica alle 17.
“Ci troveremo ad assistere ad uno spettacolo indecoroso per la nostra città, dove da un lato ci sarà la Lega che inaugurerà la sede riminese e dall’altro le Sardine che creeranno non pochi disagi e disturbo alle attività e ai clienti nelle zone attigue alla Vecchia Pescheria".

Domenica vedremo impegnato un cospicuo dispiegamento di Forze dell’Ordine, auspichiamo in un forte senso civico e di responsabilità da parte delle Sardine". Per Brandi "sarebbe stato consono lasciare le Sardine in un luogo più adatto alla loro natura, probabilmente tra i banchi e le celle frigorifere del Mercato Coperto avrebbero trovato la giusta collocazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • La gelosia e i maltrattamenti dietro il feroce pestaggio di Sant'Andrea in Besanigo

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

Torna su
RiminiToday è in caricamento