Venerdì, 14 Maggio 2021
Politica

Circonvallazione di Santa Giustina, stop al consiglio comunale: "L'opposizione fa ostruzionismo"

Il Consiglio comunale si era riunito per portare a compimento il procedimento di localizzazione del nuovo tracciato per la circonvallazione di Santa Giustina.

FOTO DI REPERTORIO

E’ stato riconvocato per venerdì sera alle 21 il Consiglio comunale che non si è potuto tenere giovedì sera per mancanza della maggioranza dei consiglieri. Non son stati sufficienti infatti le 13 presenze dei consiglieri di maggioranza a consentire i lavori all’ordine del giorno che sarà riproposto nella seduta di venerdì. Il Consiglio comunale si era riunito per portare a compimento il procedimento di localizzazione del nuovo tracciato per la circonvallazione di Santa Giustina.

La giunta spiega che si tratta di "un procedimento che era stato attivato sempre su mandato del Consiglio comunale il 9 gennaio del 2014, al termine di una discussione durante la quale l’Amministrazione aveva presentato l’importante lavoro di valutazione fatto per scegliere la soluzione migliore per risolvere i problemi della viabilità di Santa Giustina. Era stata fatta una valutazione puntuale delle cinque ipotesi di tracciato prese in considerazione, ognuna accompagnata dall’analisi dei punti di forza e delle criticità".

"Il tracciato individuato è in gran parte coincidente con quello della precedente variante del 2011 per la parte a monte dell’Autostrada A14 - continua la giunta -. Come è noto non è stato possibile, come richiesto da uno dei comitati sorti in loco, riproporre l’intero tracciato per motivi ambientali e di rischio idrogeologico, e per l’assenza di un cosiddetto 'cannocchiale' per superare la barriera autostradale. Pertanto una ipotesi impraticabile, sia dal punto di vista legislativo che normativo che sostanziale e di sicurezza".

"La scelta è stata quella di adottare la via del procedimento unico (come fatto per la scuola del Villaggio I Maggio) per velocizzare la possibilità di soluzione concreta, partendo in particolare dal problema della viabilità a servizio degli impianti presenti nell’area - prosegue la nota -. Dopo l’approvazione da parte del Consiglio, il procedimento è stato adeguatamente pubblicizzato, per consentire la partecipazione e il contributo dei cittadini, che hanno presentato le loro osservazioni poi controdedotte in sede di conferenza di servizi. Sono oramai 10 anni che si continua a parlare di questa vicenda e oggi, dopo il parere favorevole espresso lunedì 2 febbraio dalla commissione dipartimentale, saremmo potuti passare dalle parole ai fatti".

"Giovedì sera però, e non è una novità, dai banchi dell’opposizione si è scelta la strada dell’ostruzionismo, approfittando di un paio di assenze tra le fila della maggioranza dovuta a malattia e impegni personali già comunicati - aggiunge la nota -. Anziché quindi discutere e prendere posizione su un ordine del giorno arrivato in consiglio con l'ok della commissione, si è scelto coscientemente di tentare di bloccare un’opera importante per la città, pur sapendo che rimandare avrebbe potuto significare far ripartire da zero l’intero procedimento. Un dispetto politico a scapito della comunità: non è la prima volta da parte di gruppi d'opposizione e non sarà l'ultima. Verrebbe in mente la battuta del film 'Il capitale umano': c'è chi scommette sulla rovina dell'Italia e non sul suo bene. Nulla (o molto) di drammatico. Per questo motivo, per portare a termine un impegno preso con i cittadini e per dare finalmente quelle risposte in termini di vivibilità e sicurezza, è stato deciso di riconvocare in via urgente il consiglio comunale già per venerdì sera. Per passare appunto dalle parole ai fatti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circonvallazione di Santa Giustina, stop al consiglio comunale: "L'opposizione fa ostruzionismo"

RiminiToday è in caricamento