menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riorganizzazione della macchina comunale: nasce l’Unità Progetti Speciali

Prosegue il percorso intrapreso dall’amministrazione per rendere sempre più efficiente la macchina comunale, razionalizzando e utilizzando al meglio le risorse interne. La Giunta comunale ha infatti approvato la riorganizzazione di una delle strutture più importanti per l’Ente

Prosegue il percorso intrapreso dall’amministrazione per rendere sempre più efficiente la macchina comunale, razionalizzando e utilizzando al meglio le risorse interne. La Giunta comunale ha infatti approvato la riorganizzazione di una delle strutture più importanti per l’Ente, la Direzione Infrastrutture, Mobilità e Ambiente. A partire dal 1° luglio la Direzione, così com’era organizzata finora, sarà soppressa, mentre dalla stessa data entrerà in funzione una nuova struttura organizzativa chiamata “Unità progetti speciali” a cui sarà affidata la realizzazione di alcuni obiettivi di assoluta importanza per l’amministrazione comunale, come indicato nelle linee di mandato e nel Masterplan.

“Abbiamo la necessità di dare una spinta agli obiettivi strategici – sottolinea l’assessore alle risorse umane Gian Luca Brasini – e puntare sull’approccio integrato, evitando così che il braccio destro non sappia cosa fa quello sinistro. Questa riorganizzazione inoltre è dettata dalla diminuzione del numero totale dei dirigenti voluta dalla nostra Amministrazione. Va ricordato infatti che l'organigramma attuale contempla un numero di dirigenti pari a meno della metà di quelli consentiti dalla legge. Questo ci porta ad una nuova e più efficiente distribuzione delle nostre risorse”.

L’ “Unità progetti speciali” si occuperà di:

- progetti di grande viabilità;

- attuazione degli interventi previsti nel piano di salvaguardia della balneazione;

- progetti relativi ai grandi contenitori culturali (in primis il Teatro Galli, oltre al Museo della Città, Tecnopolo, Leon Battista Alberti);

- project financing per i parcheggi Flori e Scarpetti,  per i lungomari Tintori, Murri e Spadazzi, per il tempio crematorio;

- funzioni relative all’Unità tecnica di verifica e validazione dei progetti del Comune di Rimini;

- infine progettazione e gestione di progetti specifici in attuazione del programma di mandato del sindaco.

Si tratta quindi di concentrare le risorse sui progetti di maggior rilievo per strategicità e impegno economico che l’amministrazione comunale sta portando avanti. A questa struttura in un secondo momento potranno essere affidati anche altri obiettivi da individuare di volta in volta.

Allo stesso tempo sarà creata una nuova direzione “Lavori pubblici e qualità urbana”, cui affidare tutti i compiti e le funzioni in materia di realizzazione di lavori e opere pubbliche, di gestione delle politiche ambientali ed energetiche, della mobilità, dei parcheggi, nonché delle attività di arredo e qualità urbana, che al momento sono assegnate alla Direzione Infrastrutture, mobilità e ambiente e che non siano state esplicitamente affidate all’Unità progetti speciali. Si tratta quindi di una nutrita serie di interventi meno rilevanti sul piano dell’impatto finanziario, ma non meno importanti per il riflesso che hanno sulla vita dei cittadini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento