menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Romagna, emendamento per Montecopiolo e Sassofeltrio: c'è lo zampino di Pini

Un emendamento, spiega Pini, che "risolve anche lo sblocco e la ripartizione del fondo di 2 milioni di euro che avevo chiesto di istituire presso il ministero dell'Interno e che il Governo Monti ancora non ha dato ai Comuni"

Il deputato leghista romagnolo Gianluca Pini fa sapere che c'é il suo zampino in uno degli emendamenti al Decreto Province che, in discussione al Senato e dunque "a firma del collega e amico Calderoli" e di Sergio Divina, punta a concludere "il percorso legislativo per i comuni di Montecopiolo e Sassofeltrio" nel passaggio dalle Marche all'Emilia-Romagna. In aggiunta agli altri sette comuni che hanno concluso da tempo tutto il passaggio dalla provincia di Pesaro a quella di Rimini e sono a pieno titolo nella regione Emilia-Romagna.

Un emendamento, spiega Pini, che "risolve anche lo sblocco e la ripartizione del fondo di 2 milioni di euro che avevo chiesto di istituire presso il ministero dell'Interno e che il Governo Monti ancora non ha dato ai Comuni. Ora confidiamo che le belle parole delle forze politiche si traducano in un voto favorevole". Il fondo di 2 milioni, per la copertura delle spese degli adempimenti amministrativi derivanti dal passaggio, in caso di approvazione dell'emendamento e poi del decreto, sarà dunque ripartito tra "i comuni di San Leo, Pennabilli, Novafeltria, Sant'Agata Feltria, Talamello, Casteldelci, Maiolo, Sassofeltrio e Montecopiolo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica bollette luce e gas: quando e come ottenerla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento