rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Politica

Sacchetti traccia il bilancio del suo primo mandato da segretario provinciale del Pd

“I tre capisaldi di questi anni (ritrovata unità interna, rinnovamento della classe dirigente, attenzione e presenza sul territorio) ci hanno portato a grandi risultati come quelli di Rimini e Cattolica"

Nella serata di lunedì, Filippo Sacchetti ha presieduto l’ultima direzione provinciale del primo mandato da segretario del Partito Democratico, cogliendo l’occasione per fare il punto della situazione e aprire la fase congressuale dei locali dem. “Non posso che essere soddisfatto dell’apprezzamento unanime manifestatomi per il lavoro svolto e i risultati importantissimi ottenuti nella recente tornata elettorale che ci ha visti ottenere una doppia affermazione dalle dimensioni nette a Rimini e Cattolica. Un grosso successo figlio del progetto che ha caratterizzato questi anni di attività fondati su tre direttrici ben precise: in primis la necessità di ritrovare l’unità al nostro interno, in secondo luogo il rinnovamento della classe dirigente e infine la grande attenzione e cura del territorio attraverso progetti di crescita e un ritorno fra la gente” commenta Sacchetti, che non ha mancato di guardare avanti: “Con questi tre capisaldi e un Pd di nuovo coeso siamo pronti ad affrontare le tante sfide che ci attendono: il mio appello finale è stato ed è quindi quello di andare avanti con questa condivisione piena in un momento di grandi partite da affrontare a ogni livello. Nel 2022 sarà infatti necessaria un’elaborazione importante per declinare in progetti strategici le risorse Pnrr e il partito sarà ancora una volta  impegnato in prima linea con gli amministratori a progettare il futuro. Il prossimo anno sono inoltre in calendario le amministrative  a Riccione, Coriano e Morciano, che faranno da preludio alle elezioni politiche del 2023”.

 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sacchetti traccia il bilancio del suo primo mandato da segretario provinciale del Pd

RiminiToday è in caricamento