menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanità, Lusenti: “Scenario di assoluta criticità”

Lo scenario in cui viene adottato il bilancio regionale di previsione per esercizio finanziario 2012 è di assoluta criticità”. Lo dice l’assessore regionale alla Sanità, Mario Lusenti

“Lo scenario in cui viene adottato il bilancio regionale di previsione per esercizio finanziario 2012 e la legge regionale collegata (Finanziaria 2012), per quanto concerne la sanità è di assoluta criticità”. Lo dice l’assessore regionale alla Sanità, Mario Lusenti, ai membri della commissione “Politiche per la salute e politiche sociali", presieduta da Monica Donini, che ha approvato a maggioranza (contrari Pdl, Lega nord e Mov5stelle; astenuto il gruppo dell’Udc) i due documenti programmatori di bilancio.

“Sono 7,887 miliardi di euro il bilancio di previsione per la sanità emiliano-romagnola. Al momento la cifra previsionale – rileva Lusenti - contiene tutte le incertezze legate al confronto sui criteri di riparto del Fondo sanitario nazionale e all’accordo definitivo fra le Regioni. Ciò si traduce, per la Regione Emilia- Romagna, in una programmazione 2012 che nella migliore delle ipotesi è a risorse costanti rispetto al 2011. Un elemento di grande difficoltà – continua l’assessore – è rappresentato dal tema della copertura degli ammortamenti 'non sterilizzati' (quote per l’ammortamento delle attrezzature, circa 140 milioni). Positivo, invece, è il saldo di mobilità che, per l'Emilia-Romagna, è attivo nella misura di 344 milioni. Per quanto riguarda il Fondo regionale per la non autosufficienza, la Regione non solo conferma i 70 milioni di euro di fondi propri, ma aggiunge altri 15 milioni per coprire parzialmente i 31 milioni che lo Stato non ha più trasferito. A questo si aggiunge, ad un bilancio senza crescita, l’aumento dei costi fisiologici annui sostenuti dalle Aziende (+5% ). Si ricorda in merito che gli investimenti in conto capitale per il 2012 sono previsti in 11,7 milioni di euro: 8,5 milioni da destinare all’Azienda ospedaliera –Università di Ferrara per l’acquisizione di tecnologie sanitarie per il nuovo Ospedale di Cona; 1,2 milioni di euro per l’acquisto di Risonanza magnetica da parte dello Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna: 2 milioni di euro per il completamento dell’Ospedale del Bambino, presso l’Azienda ospedaliera –Universitaria di Parma. L’impegno della Regione, di fronte ad uno scenario di crescita zero delle risorse, sarà quello – ha concluso Lusenti – di seguire linee guida finalizzate a concentrare le funzioni (amministrative, personale, acquisti, farmaceutica) all’interno dell'Area vasta o regionale; e di proseguire ulteriormente sul modello a rete – modello Hub & Spoke - per l’organizzazione dell’alta specialità. Modello che prevede il collegamento tra Centri ospedalieri altamente specializzati (Hub) a cui gli ospedali o le strutture del territorio (Spoke) possono inviare gli ammalati quando le condizioni cliniche lo richiedono”.  

L’assessore Teresa Marzocchi (Politiche sociali) ha confermato i 40 milioni nel previsionale 2012 per il Fondo sociale (le stesse risorse del 2011), ribadendo la volontà (in assenza di fondi nazionali) di mantenere prioritari i servizi alla persona. Per chiarimenti sono intervenuti Andrea Defranceschi (Mov5stelle) sull’aumento dei costi di gestione; Silvia Noè (Udc) sulla farmaceutica ospedaliera e territoriale.  Alberto Vecchi (Pdl) e Roberto Corradi (Lega nord) hanno manifestato qualche perplessità sul modello Hub & Spoke. A questo proposito, anche Andrea Leoni (Pdl) ha chiesto chiarimenti su questo modello di accentramento che “rischia– ha detto- di penalizzare le zone montane”.Per Roberto Piva (Pd) “è giusto proseguire sui temi dell’appropriatezza delle prestazioni e sulla concentrazione dei servizi di alta specialità”. Marco Carini (Pd), infine, ha parlato di “sforzo straordinario della Regione nel mantenere alta la qualità dei servizi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento