Santarcangelo approva il rendiconto della gestione finanziaria 2016

Via libera del Consiglio Comunale anche al regolamento comunale per l’accesso civico e generalizzato

La seduta consiliare di giovedì 20 aprile si è aperta con il confronto sul rendiconto della gestione finanziaria 2016. L’argomento è stato illustrato dal vice sindaco e assessore al Bilancio Emanuele Zangoli e approvato con i voti favorevoli di Partito democratico e Sinistra unita per Santarcangelo, mentre hanno votato contro Movimento 5 Stelle, Una mano per Santarcangelo, Progetto Civico, Forza Italia e Fratelli d’Italia-An (con gli stessi voti è stato approvato anche lo stato patrimoniale al 1° gennaio 2016). Nel presentare i provvedimenti legati al conto consuntivo e allo stato patrimoniale dell’ente, il vice sindaco Zangoli ha messo in evidenza i dati più significativi: ammonta a circa 711mila euro l’avanzo effettivo per l’esercizio appena concluso che, se si considerano accantonamenti e vincoli contabili, nonché l’avanzo d’esercizio 2015 non applicato al bilancio 2016 ma confluito in esso, si riduce a poco più di 304mila euro.

“Si tratta di un risultato particolarmente positivo – ha detto in sostanza il vice sindaco – se si tiene conto che l’avanzo effettivo costituisce appena il 2 per cento del bilancio complessivo ed è quindi un indice rappresentativo della buona capacità di spesa dell’ente”. Il vice Zangoli ha poi sottolineato che l’indebitamento dell’ente si è ridotto in maniera significativa, mentre rispetto agli investimenti ha ricordato l’importanza di una serie di interventi sul territorio, a partire da quelli sulla media ex Saffi rispetto a cui l’ente ha intercettato ingenti risorse al di fuori del bilancio comunale e per il progetto della nuova materna di Canonica, il cui inizio è previsto nel 2018. In chiusura, il sindaco Alice Parma ha ricordato che un ragionamento complessivo sulla gestione dell’esercizio finanziario deve tenere conto che il sistema di welfare locale è particolarmente esteso e quindi oneroso: “Si tratta di un sistema di assoluta importanza – ha dichiarato il sindaco Parma – rispetto al quale l’Amministrazione comunale  intende continuare a destinare risorse importanti del proprio bilancio”.

Il vice sindaco Zangoli ha presentato anche il regolamento per l’accesso civico e generalizzato, che recepisce le recenti normative nazionali finalizzate a promuovere la partecipazione dei cittadini nonché il controllo sull’utilizzo delle risorse pubbliche. Il regolamento è stato approvato con i voti favorevoli di Partito democratico e Sinistra unita per Santarcangelo, mentre si sono astenuti Movimento 5 Stelle, Progetto Civico, Forza Italia e Fratelli d’Italia-An. Sono invece stati respinti la mozione relativa a costruzione e ripristino wc o installazione bagni pubblici, presentata dal consigliere del Movimento 5 Stelle Marco Mussoni (hanno votato a favore Movimento 5 Stelle e Una mano per Santarcangelo; contro Partito democratico; astenuti Sinistra unita per Santarcangelo, Progetto Civico, Forza Italia e Fratelli d’Italia-An) e l’ordine del giorno per encomio alle forze dell’ordine illustrata dal consigliere di Forza Italia Walter Vicario (hanno votato a favore Forza Italia, Progetto Civico e Fratelli d’Italia-An; contrari Partito democratico e Sinistra unita per Santarcangelo). È stata invece approvata all’unanimità la mozione del consigliere Andrea Novelli di Una mano per Santarcangelo relativa all’uso di applicazioni mobili per il pagamento della sosta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento