Santarcangelo, Unione dei comuni e botteghe storiche: avanti con due importanti progetti

La lista civica Pensa-Una Mano per Santarcangelo: "Per i commercianti sarà un'ottima occasione di sviluppo"

Nella foto, da sinistra: Wild, Garattoni e Rinaldi

"Il Consiglio comunale di lunedì 28 ottobre ha approvato due delibere che segnano un importante passo in avanti nel lavoro dell’Amministrazione comunale, grazie in particolare all’impegno degli assessori Garattoni e Rinaldi", affermano i componenti della lista civica Una Mano per Santarcangelo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il regolamento per la promozione e la valorizzazione delle botteghe storiche e dei mercati, presentato dall’assessore Garattoni, rappresenta secondo il consigliere Wild “un’ottima opportunità per i privati e un importante motore di sviluppo per il territorio comunale, in due direzioni. La promozione coordinata delle botteghe storiche servirà a ribadire il loro valore per la città, creando una rete di itinerari specifici da scoprire anche attraverso la tecnologia digitale. Il sostegno economico a queste eccellenze, d’altra parte, consentirà di innalzare ulteriormente la qualità del tessuto imprenditoriale di Santarcangelo grazie a forme di agevolazione dedicate”. La proposta di ridelimitazione degli ambiti territoriali ottimali, presentata dall’assessore Rinaldi, rappresenta invece un primo step verso il superamento dell’attuale Unione a dieci Comuni. Il consigliere Wild è intervenuto ricordando il percorso che ha portato a questo provvedimento, citando le criticità di un sistema di governance non efficace in relazione alla velocità delle trasformazioni sociali, il problema delle quote non corrisposte da alcuni Comuni a fronte di un bilancio unico e la carenza di personale, diminuito nel tempo a causa di pensionamenti, dimissioni e trasferimenti. Il confronto con i dipendenti dell’Unione e la partecipazione a tutti i Consigli dell’ente ha consentito al consigliere Wild di approfondire la situazione dall’interno con responsabilità, prima di procedere verso un superamento oramai necessario con la priorità di mantenere alta la qualità dei servizi ai cittadini. Entrambi gli atti rappresentanto una prima attuazione di due punti del programma elettorale particolarmente rilevanti e sentiti per la lista civica PenSa-Una Mano per Santarcangelo, ovvero il sostegno alle attività economiche – in particolare quelle del centro commerciale naturale – e il superamento dell’Unione a dieci Comuni, entrata a pieno titolo nel programma di coalizione e nelle linee programmatiche di mandato su impulso della lista civica."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il suo cuore si spegne davanti agli occhi degli amici: muore a 22 anni

  • Litigano per una donna davanti all'Arco d'Augusto: spuntano bastoni e cocci di bottiglia, due feriti

  • Bonus bici: è boom di vendite di biciclette, ma non per tutti

  • Ecco la nuova spiaggia di Rimini: 18 metri quadri a ombrellone, apertura fino alle 22 e ok al delivery

  • Colpo al traffico di "bianca": arrestato pusher con più di 300 grammi di cocaina

  • Lavoro stagionale, le figure più ricercate e i consigli dei Centri per l'impiego

Torna su
RiminiToday è in caricamento