Sara Visintin contro i bagnini per il "luna park" in acqua

Il candidato sindaco per Rimini in Comune: "Dopo aver ridotto la spiaggia libera adesso si vuole occupare il mare, rischiamo un'invasione di piattaforme galleggianti"

Il candidato sindaco Sara Visintin, lista Rimini in Comune Diritti a Sinistra

"Il rilancio dell’attrattività balneare sembra debba passare dai gonfiabili, è questa infatti la proposta 2016, fatta da bagnini e applaudita dal Sindaco". Il candidato sindaco Sara Visintin con la sua lista Rimini in Comune Diritti a Sinistra interviene sul tema del "luna park acquatico".

Visintin punta il dito contro l'idea di occupare anche l'acqua. "Non è stato sufficiente ridurre i centimetri di spiaggia libera e calpestabile con casette, giochi, cabine e ombrelloni sino in riva, ora parte anche la conquista e l’occupazione dell’acqua. 48.000 mq di mare (per la piattaforma più grande) saranno occupati da gonfiabili di plastica. Il parco acquatico si troverà a 30 metri dalla riva. Crediamo che il rilancio del turismo non passi da azioni di questo tipo, ma da una svolta più libera e sostenibile del mare. Il Piano spiaggia dovrebbe ripristinare la naturalizzazione delle spiagge, l’integrazione di servizi balneari che non invadano la fruibilità di spiaggia e mare, l’aumento di spiagge libere e gestite dal Comune, l’internalizzazione del servizio di salvamento dandone priorità assoluta nella tutela del bagnante".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo il candidato sindaco le strutture galleggianti possono essere un rischio per la sicurezza di chi le usa. "Il mare poi non è una tavola blu ma un elemento vivo, in costante movimento. Quindi che fare in caso di onde e mareggiate? La proposta è sgonfiare il luna park acquatico e accatastarlo sulla spiaggia. Se nel 2016 si tratta di sperimentazione, dal 2017 si suppone che possa essere esteso a tutti quelli che lo vorranno fare. Quindi 15 km di costa potrebbero essere completamente invasi da piattaforme galleggianti, coprendo completamente l’orizzonte. Il mare e la spiaggia sono un bene comune e saremo pronti a difenderli".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento