menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola e "docenti-paritarie", la Lega avvisa il presidente della Regione: "E' rischio crisi"

"Nessuna risposta alla sollecitazione in merito alla richiesta sulla data dell'apertura delle scuole nella nostra Regione"

Il presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, "ci spieghi come intende fronteggiare la probabile e conseguente crisi dell'intero comparto scolastico che si verificherebbe in seguito alla chiusura delle scuole paritarie, che andrebbe, invece, in ogni modo scongiurata".

A incalzare il presidente della Regione è il consigliere regionale leghista Matteo Montevecchi, che lamenta una mancanza di delucidazioni da parte della giunta sull'argomento. "Nessuna risposta alla sollecitazione in merito alla richiesta sulla data dell'apertura delle scuole nella nostra Regione", scrive poi in una nota il leghista, che poi rincara: "Come intende muoversi la giunta dinnanzi ai problemi logistici che si verrebbero a creare a causa dell'election day del 20-21 settembre?". Altro problema "riguarda la tempistica sulla ricognizione degli spazi: quando saràcomunicato l'esito della ricognizione su scuole e comuni che hanno bisogno di organizzarsi? La Regione, inoltre, alzi la voce e si faccia sentire ancora con più decisione e fermezza per la necessaria implementazione dell'organico docente con un organico emergenziale".

Un tema toccato anche da un'altra eletta della Lega in viale Aldo Moro, Valentina Stragliati. "La didattica a distanza - afferma Stragliati - non può più essere una soluzione percorribile. E gli organici dei docenti dovranno inevitabilmente essere potenziati, in considerazione del fatto che si prospetteranno numerose criticità all'avvio dell'anno scolastico, con mancanza di nomine adeguate soprattutto per i docenti di sostegno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Alla scoperta dei luoghi della fede: il viaggio è anche online

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento