Sì alle sanzioni a interventi abusivi su beni tutelati

Hanno votato a favore i 19 consiglieri della maggioranza, mentre Movimento 5 stelle, Sel – Fare Comune, il consigliere Renzi si sono astenuti

La proposta deliberativa "Regolamento per le sanzioni relative a interventi abusivi realizzati su beni ed aree sottoposte a tutela paesaggistica”, che determina le nuove sanzioni amministrative pecuniarie, è stata approvata nella seduta di giovedì sera dal Consiglio comunale. Hanno votato a favore i 19 consiglieri della maggioranza, mentre Movimento 5 stelle, Sel – Fare Comune, il consigliere Renzi si sono astenuti.

Contrario il solo consigliere Marco Casadei della Lega Nord. Prima del voto conclusivo sull’intera delibera, il Consiglio ha anche approvato, con voto pressoché uguale, otto emendamenti presentati dal Sindaco e dai capogruppo della maggioranza, mentre ha respinto quello presentato dal consigliere Casadei. In apertura di seduta approvato anche (favorevole la maggioranza, contraria la minoranza) il Rendiconto della Gestione d’esercizio 2011.

Approvato infine l’Ordine del giorno presentato dai consiglieri Galvani, Pazzaglia, Mazzocchi sul "Rilascio di un titolo di soggiorno per motivi umanitari ai migranti provenienti dalla Libia e accolti in Italia per l'emergenza umanitaria nazionale”. Hanno votato a favore la maggioranza il Sel, il M5S, contrario il Pdl, astenuta lega Nord e Rimini per Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento