Politica

Sicurezza stradale, la Regione chiede più tutele per ciclisti e motociclisti

Nadia Rossi (Pd): "La sostituzione di un vecchio guardrail non più a norma in caso di incidente può segnare la differenza tra una lesione leggera e una più grave"

Approvata all’unanimità dall’Assemblea Legislativa regionale un documento a favore della sicurezza di ciclisti e motociclisti. “Rimini è in cima alle classifiche regionali per l’immatricolazione di mezzi a due ruote e l’Emilia-Romagna è la terra dei motori. Sensibilizzare gli enti ad agire per la tutela di chi sceglie le due ruote non è un argomento su cui possono esserci divisioni di destra o di sinistra. – spiega Nadia Rossi, intervenuta per il Gruppo Assembleare del Pd in Aula – Bene quindi il documento approvato oggi in Assemblea Legislativa regionale, presentato originariamente dal gruppo della Lega e poi emendato dal Pd”.

“Abbiamo approvato unitariamente la risoluzione che chiede alla Regione di sollecitare il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di finanziare il posizionamento di guardrail per i motociclisti e ciclisti. Urgente anche l’avvio di un confronto con Anas per richiedere un’azione parallela di intervento sui tratti stradali statali ritenuti a rischio. Infine come Regione penso sia importante sollecitare le Province per dimostrare maggiore attenzione e sensibilità al tema. – spiega il consiglierea dem Rossi, capogruppo Pd in Commissione Territorio, Ambiente e Mobilità – La sostituzione di un vecchio guardrail non più a norma per gli utenti a due ruote non è un vezzo, ma in caso di incidente può segnare la differenza tra una lesione leggera e una più grave e irreparabile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza stradale, la Regione chiede più tutele per ciclisti e motociclisti
RiminiToday è in caricamento