Politica

Silvia Piccinini contro l'accordo M5S-Lisi: "L'intesa ha il sapore della ripicca"

"Questa alleanza ha purtroppo tutto il sapore di un’intesa fondata su un sentimento di ripicca, che per tatticismi elettorali sposta il M5S a destra"

"Il fatto che a Rimini si sia compiuta una scelta che va nella direzione diametralmente opposta a quella fatta a Bologna per le prossime elezioni comunali è un aspetto che lascia piuttosto disorientati. L’appoggio alla candidatura di Gloria Lisi fa fare incredibilmente al M5S più di un passo verso destra e verso il campo liberale e moderato, abbandonando di fatto quello progressista indicato da Giuseppe Conte". È quanto sostiene Silvia Piccinini, capogruppo regionale del MoVimento 5 Stelle, commentando l’annuncio del sostengo ufficiale del M5S di Rimini alla candidatura a sindaco di Gloria Lisi. Già nei giorni scorsi Piccinini aveva manifestato il suo secco no al possibile accordo e adesso torna alla carica.

L'alleanza M5S-Gloria Lisi e la "benedizione" di Conte

“Durante la conferenza stampa di giovedì è stato ribadito come questa scelta pare sia stata certificata da Conte. Un aspetto che stupisce visto quanto giustamente dichiarato dallo stesso capo politico del MoVimento 5 Stelle una settimana fa a Bologna commentando l’accordo con il PD per la candidatura di Matteo Lepore - aggiunge Silvia Piccinini - Mi chiedo a questo punto se allo stesso Conte siano stati prospettati tutti gli scenari possibili per Rimini e non solo quelli già decisi a tavolino visto che giovedì è stato detto che l’accordo con la Lisi risale a molti mesi fa. Tocca constatare ancora una volta che questa alleanza, come già detto, ha purtroppo tutto il sapore di un’intesa fondata su un sentimento di ripicca, che per tatticismi elettorali sposta il M5S a destra e manca di una visione comune per la città” conclude la capogruppo regionale M5S.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Silvia Piccinini contro l'accordo M5S-Lisi: "L'intesa ha il sapore della ripicca"

RiminiToday è in caricamento