Slittano i finanziamenti ai Comuni per iniziative turistico-culturali legate a Expo 2015

Sarà spostata almeno al 30 settembre la data entro cui i Comuni potranno presentare progetti turistico-culturali per ottenere i finanziamenti stanziati dal decreto "Destinazione Italia" per l'Expo 2015

Sarà spostata almeno al 30 settembre la data entro cui i Comuni potranno presentare progetti turistico-culturali per ottenere i finanziamenti stanziati dal decreto "Destinazione Italia" per l'Expo 2015, e verranno privilegiate le iniziative proposte dalle Unioni e associazioni tra gli enti locali. E' la risposta positiva data giovedì mattina in X commissione Attività produttive all'interrogazione presentata dal deputato PD riminese Tiziano Arlotti sui 500 milioni di euro per il turismo culturale e la valorizzazione delle attrattività del nostro Paese in concomitanza con Expo 2015 previsti dal decreto emanato lo scorso dicembre.

"Il Destinazione Italia stabilisce che i fondi siano destinati ai Comuni, a più Comuni in collaborazione tra loro o a Unioni di Comuni con popolazione tra 5.000 e 150.000 abitanti, che entro il 30 giugno presentino progetti che individuino uno o più interventi di valorizzazione del territorio e di accoglienza turistica tra loro coordinati, che daranno la possibilità di creare un formidabile volano per dare vigore al turismo culturale - ricorda Arlotti -. Ovviamente per il territorio riminese si apre con questo provvedimento una grande opportunità, avendo la possibilità di collegare Milano a Rimini in poco più di due ore di treno e di valorizzare un territorio che con le vallate del Marecchia e del Conca rappresenta un unicum ed ha potenzialità di promuovere le sue eccellenze storiche, paesaggistiche, culturali ed enogastronomiche di eccellenza".

Essendo ormai slittata la data di presentazione del decreto ministeriale sui criteri per l'utilizzo delle risorse, che doveva essere approvato entro il 23 marzo, Arlotti ha chiesto nell'interrogazione di spostare la data del 30 giugno 2014 almeno al 30 settembre 2014 per la predisposizione dei progetti da parte di ogni comune o raggruppamento di comuni. Il decreto ministeriale è stato predisposto, ha informato Bressa rispondendo oggi in commissione, e sta andando avanti la sinergia con l'Anci, a cui e stato assegnato il ruolo di partner nella informazione e progettazione delle azioni e degli interventi degli enti locali. "Mi sono dichiarato soddisfatto della risposta del sottosegretario, che ha accolto le mie richieste - evidenzia il deputato -. Nel decreto Cultura e Turismo verrà inserito un apposito emendamento per prorogare termini almeno al 30 settembre, come da me richiesto, per consentire ai Comuni di assumere i necessari impegni finanziari. Come relatore del decreto in Commissione ambiente lavorerò perché oltre a questo emendamento ne vengano inseriti anche altri, come preannunciato al ministro Franceschini, che colgano meglio le esigenze di realtà territoriali come quella riminese".

"Ho richiesto inoltre che nello stanziamento dei fondi siano favoriti i progetti presentati dalle unioni dei comuni o dalle forme associate tra comuni - prosegue il parlamentare -, valorizzando un respiro territoriale ampio e destinando le risorse anche alle piccole realtà locali, ricche di testimonianze storiche, culturali, paesaggistiche, enogastronomiche e turistiche. Si tratta infatti di un’importante opportunità per promuovere borghi, città, comuni medi e piccoli che potranno concorrere a valorizzare permanentemente il prezioso patrimonio storico-culturale del nostro territorio e contribuire al successo di Expo 2015".

"In tale contesto - conclude Arlotti -, sarebbe utile che il Ministero dei Beni Culturali e del Turismo possa almeno essere impegnato in azioni di co-marketing che prevedano l’implementazione di ulteriori risorse finalizzate a sfruttare al meglio l’occasione offerta da EXPO 2015, al fine di meglio promuovere le destinazioni minori, spesso difficilmente raggiungibili in tempi ragionevoli, per favorirne l’accessibilità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento