menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sostegno per il popolo Saharawi nel Sahara occidentale: l'intervento di Nadia Rossi

Si rinnova l’impegno dell’assemblea Legislativa emiliano-romagnola. "Questo popolo è vittima dell’occupazione militare e illegittima da parte del Regno del Marocco"

In seno all’Assemblea Legislativa regionale si è ricostituito da poco l’Intergruppo di Amicizia con il popolo Saharawi, costituito da consiglieri regionali di vari gruppi per promuovere la corretta conoscenza delle vicende del Sahara Occidentale e realizzare attività di sensibilizzazione per il popolo a cui da decenni non è riconosciuto il diritto all’autodeterminazione. Del gruppo fa parte anche la Consigliera regionale Pd Nadia Rossi, che ricorda come “Il popolo Saharawi, dal 1976, è vittima dell’occupazione militare e illegittima da parte del Regno del Marocco, che non gli riconosce diritti umani e di autodeterminazione. In Emilia-Romagna, una rete di enti locali, associazioni e organizzazioni è attiva con iniziative di cooperazione internazionale a favore della popolazione Saharawi. In Consiglio regionale rinnoviamo il nostro impegno tramite le iniziative dell’Intergruppo al quale partecipano esponenti di maggioranza e opposizione a riprova di quanto la questione non conosca colore politico. Ci muove solo lo spirito di rispetto dei diritti umani e chiediamo che i conflitti si fermino e i trattati internazionali sottoscritti negli anni, siano rispettati”.

A marzo 2018, Rossi è stata in missione, per conto dell’Assemblea Legislativa con una delegazione emiliano-romagnola, nel Sahara occidentale. “Un’esperienza forte, che ha scosso intensamente la mia sensibilità. – ricorda – Il popolo Saharawi vive in esilio, vittima di repressione militare, economica e politica. Ciononostante, è un popolo fiero, esempio di fortissima moralità e coscienza civile. L’incontro con le persone, l’ascolto delle loro storie, la conoscenza dei luoghi hanno lasciato un solco profondissimo nella mia coscienza”.

“Nell’ultima seduta dell’Assemblea Legislativa – richiama Rossi – abbiamo voluto presentare e approvare con un voto all’unanimità un documento di indirizzo politico che conferma la nostra volontà e adesione alle iniziative di cooperazione, sensibilizzazione e sostegno al Popolo Saharawi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Soap brows, la nuova tendenza per sopracciglia perfette

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento