menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Super bonus edilizio del 110%, l'interrogazione del Pd

"Tra le nostre priorità elettorali ci sono sia la rigenerazione urbana, che il miglioramento sismico e energetico e quindi c'è totale sintonia tra gli obiettivi del Governo e i nostri"

Il Pd Santarcangelo intrviene sul tema del "Superbonus Edilizio al 110%", ritenendolo un’opportunità vitale, "fondamentale per l’economia in quella che sarà una ripartenza complicata dopo il 2020 segnato dalla pandemia da Coronavirus e altrettanto vitale per l’ambiente, sotto forma di rigenerazione urbana invece che di nuovo consumo del territorio. Per tale ragione, nell’ultimo consiglio comunale abbiamo chiesto all’amministrazione quali iniziative metterà in campo la nostra amministrazione per agevolarne il ricorso da parte di più cittadini possibili. Abbiamo avuto rassicurazioni soddisfacenti e continueremo a monitorare l’excursus di questa misura fondamentale".

"Il capogruppo del Partito Democratico, raccogliendo uno stimolo della locale segreteria, si è reso protagonista nella seduta della vigilia di Natale di un’interrogazione ad hoc sul tema, partendo da una premessa di fondo: 'Per poter ottenere le agevolazioni di una misura straordinaria da molti punti di vista (abbatte il costo di interventi di rigenerazione urbana puntando su antisismica e miglioramento energetico) è necessario e giusto che gli edifici siano regolari, non ci siano difformità, e quando ci sono vengano sanate prima di accedervi, con la prevedibile conseguenza che anche nel nostro comune ci sarà una crescita del numero degli accessi agli atti e delle sanatorie'. "

Antenne dritte dunque, prosegue il Pd, "nella consapevolezza di quanto il patrimonio edilizio e tutta la città possano aver giovamento da un’opportunità come questa e nel ricordare che tra le nostre priorità elettorali ci sono sia la rigenerazione urbana, che il miglioramento sismico e energetico e quindi ci sia una totale sintonia tra gli obiettivi del Governo e i nostri”. Oltre al fatto che “la buona riuscita di questi interventi può essere volano per il lavoro in un momento certamente non facile”. In aula, l’assessore Filippo Sacchetti ha risposto immediatamente sul tema e il gruppo apprezza il percorso intrapreso. “E’ stato ricordato il grande processo di digitalizzazione dell’archivio compiuto nei mesi scorsi, con caricamento delle pratiche su un data base ad hoc al centro in questi giorni di una sperimentazione di tecnici esterni e ha annunciato il lavoro diplomatico in Finanziaria per ottenere dal governo una deroga ai limiti attuali dei Comuni sull’assunzione a tempo determinato per un anno per espletare i nuovi compiti richiesti dalle normative nazionali. In sintesi si sta procedendo per migliorare l’organizzazione del lavoro interno agli uffici, investire in tecnologia per migliorare l’efficienza e la tempistica delle risposte e riportare in sede legislativa nazionale i problemi locali facendo in modo che la normativa corrisponda alle reali esigenze dei territori” spiega la capogruppo del Pd Paola Donini, ribadendo in chiusura: “E’ una partita molto importante per il futuro di tutti e continueremo a seguire passo a passo la sua evoluzione, più che soddisfatti anche del fatto che sempre in questi giorni il governo abbia esteso nella legge di bilancio il Superbonus anche al 2022 includendo anche gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche, che sono un obiettivo di legislatura già intrapreso nel precedente mandato'. ".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento