menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Taglio delle spese, il Comune di Riccione revoca i contratti di brokeraggio assicurativo

Su proposta dell'Assessore al bilancio Ilia Varo, la Giunta ha deciso di avviare la revoca dei contratti di brokeraggio assicurativo attualmente in essere

Il Comune di Riccione procede sulla strada della revisione delle spese correnti con obiettivo di ridurre i costi della Pubblica Amministrazione. Su proposta dell’Assessore al bilancio Ilia Varo, la Giunta ha deciso di avviare la revoca dei contratti di brokeraggio assicurativo attualmente in essere. Il servizio di brokeraggio, che mira alla gestione ottimale di tutte le polizze assicurative che fanno capo alle diverse attività comunali, è attualmente affidato a due diverse imprese che gestiscono complessivamente 25 polizze assicurative per un premio annuo lordo complessivo di 248.652,30 euro.

Attualmente, l’Amministrazione paga i premi assicurativi annuali attraverso i due broker, ai quali non corrisponde alcun compenso. Questi, infatti, vengono ricompensati direttamente dalle compagnie assicurative con provvigioni pattuite in via diretta e proporzionale ai premi versati. La decisione assunta stamane dall’Amministrazione comunale è quella di procedere alla revoca degli incarichi di brokeraggio assicurativo in essere a far data dal 1 agosto 2013, procedendo, nel contempo, ad una verifica di mercato per un nuovo incarico di brokeraggio, tramite gara, relativo all’intero pacchetto assicurativo del Comune. L’obiettivo è duplice: da un lato ottimizzare i premi pagati, diminuendo dunque gli importi, e dall’altro uniformare scadenze e interlocutori di tutti i rami assicurativi coperti per una gestione più efficace.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento