menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terapie ormonali gratuite per cambiare sesso, l'attacco del leghista Montevecchi

"Si tratta di una scelta meramente ideologica ed è gravissimo il fatto che possano essere coinvolti anche i minori"

Le terapie ormonali gratuite per cambiare sesso sono nel mirino di Matteo Montevecchi, consigliere regionale santarcangiolese della Lega che punta il dito contro la delibera approvata nei giorni scorsi dalla Giunta di viale Aldo Moro. "Si tratta di una scelta meramente ideologica ed è gravissimo il fatto che possano essere coinvolti anche i minori". 

"Dopo nemmeno 24 ore dalla decisione della Regione Emilia Romagna di rendere gratuiti i farmaci per la terapia ormonale sostitutiva, ora l'Agenzia italiana del farmaco (AIFA) ha sancito lo stesso principio in tutto il Paese - attacca Montevecchi - Questione ancor più grave è che in tutto ciò sono coinvolti anche i minori, basta solo il consenso dei genitori o di altri tutori. Oltre al fatto che si tratta di una scelta ideologica, non si tiene conto delle controindicazioni, degli effetti collaterali che potrebbero provocare questi farmaci. Mi sfugge anche per quale motivo certi farmaci siano gratis e altri no. Ci sono categorie di persone più importanti di altre? Perché creare questa disparità di trattamento? Due pesi e due misure".

Chiosa il leghista: "Come al solito, anche durante la situazione emergenziale che stiamo vivendo legata al Covid-19, le priorità del Partito Democratico sono ben altre. E ciò, ormai, non mi meraviglia nemmeno più".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ritenzione idrica: come eliminarla in poche mosse

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento