Torna al Parco Ausa di Rimini la Festa de l’Unità

Tre obiettivi: due sono di utilità collettiva poiché dedicati alla sostenibilità e ai giovani e al metodo di fare politica che si sviluppa dalla cosiddetta “base”

Da giovedì 11 luglio a lunedì 15 luglio si svolge al Parco Ausa di Rimini la Festa de l’Unità. La Festa di quest’anno ha tre obiettivi: due sono di utilità collettiva poiché dedicati alla sostenibilità e ai  giovani, al territorio che ci ospita e ai suoi abitanti, anche sede del Circolo che organizzativamente se ne fa carico. Il terzo obiettivo è soprattutto un metodo di fare politica che si sviluppa dalla cosiddetta “base”: si tratta del lavoro comune che lo ha prodotto, mosso dallo spirito di gruppo necessario alla crescita di tutto il Partito Democratico del Riminese.

Durante la Festa sarà possibile vedere alcune immagini simboliche della crescita di Rimini nell’ultimo secolo del secondo millennio, il ‘900. Saranno infatti trasferite nella suggestiva porzione del Parco tradizionalmente riservata per la Festa dell’Unità, i materiali  realizzati per Festa del Borgo Sant’Andrea 2007 dedicata alla Fornace dei F.lli Davide & Luigi Fabbri.  Si tratta per lo più di immagini inedite gentilmente concessi dall’Associazione del Borgo., prodotte per la mostra al Museo della Città e successivamente all’Archivio di Stato. Una serata di approfondimento sarà in onore di uno dei curatori della mostra, Gianfranco Fravisini colto e generoso ricercatore della storia riminese, il quale insieme a Oreste Delucca, ha contribuito all’importante ritrovamento sull’antica proprietà riconducibile a Isotta degli Atti, non ancora sposa di Sigismondo Pandolfo Malatesta.

Il programma prevede anche due laboratori pomeridiani  dedicati ai più giovani (dai 5/6 anni in su) per sviluppare la creatività manuale con i prodotti della natura, ma sarà sorprendente anche per gli adulti  intrecciare i cesti di giunco, riconoscere le specie arboree, dipingere i sassi, costruire paesaggi coi funghi essiccati e tanto altro. Nello spazio giovani  della Festa dell’Unità sarà possibile partecipare a piacevoli incontri tra aperitivi ecosostenibili e una canzone suonata alla chitarra. Servirà a tutti approfondire gli aspetti legati alla sostenibilità insieme agli ospiti, uomini e donne  rappresentanti della politica  impegnati da tempo e con competenza su questi temi. Non è casuale il fatto che gli organizzatori hanno voluto che la Festa dell’Unità di quest’anno fosse tutta (o il più possibile) libera da plastica monouso.

Il sindaco Andrea Gnassi porterà un saluto sabato 13 luglio mentre domenica alle 19,  saranno ospiti della festa Andrea Orlando, vicesegretario nazionale PD e Emma Petitti, assessore al Bilancio Regione Emilia-Romagna  e componente della direzione nazionale,  per riflettere e discutere sul Partito Democratico e la rigenerazione Democratica.  Coordina Pietro Caruso, giornalista e saggista. Durante tutto il periodo della festa sono in funzione  i tradizionali e apprezzati stand gastronomici e la lotteria. Tutte le sere gran ballo con stimate orchestre di folk romagnolo e spettacoli danzanti.
 

Potrebbe interessarti

  • "L'ingresso della città tra incuria, degrado e inciviltà"

  • Bagno in mare dopo mangiato: quanto aspettare?

  • Alternative al Caffè: 9 sostitutivi energizzanti e salutari

  • L'appello di una famiglia : "Aiutateci a ritrovare Greta"

I più letti della settimana

  • Fioritura di alghe, il mare di Rimini si tinge di rosso

  • Tremendo frontale, due feriti in gravi condizioni dopo lo schianto

  • Frontale sulla Tolemaide, due motociclisti finiscono nel fosso

  • Il folle inseguimento per le strade si conclude nel cuore dell'isola pedonale

  • Investita mentre attraversa lo svincolo, pedone in gravi condizioni

  • Torna in mare il "Brilla&Billy", lo yacht di Lucio Dalla per anni in darsena a Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento